Gaza

La vita nel nord della Striscia di Gaza, dove la fame fa quasi più paura delle bombe

Un bimbo nutrito con datteri al posto del latte e la disperazione che porta le famiglie a mangiare foglie e resti di cibo lasciati dai topi. Ogni giorno c'è una guerra parallela a quella delle armi: quella per la sopravvivenza

Non c’è più cibo e le famiglie sono costrette a mangiare uccelli, foglie degli alberi e persino i resti di cibo mangiati dai topi. Save the Children dice che la fame sta lasciando morire lentamente intere famiglie e 1.1 milioni di bambini a Gaza rischiano di morire senza mangiare, a causa della rapida diminuzione degli aiuti. Chi è riuscito a sopravvivere ai bombardamenti sta morendo di fame.