Caso Navalny in Russia

Mosca, poliziotti gettano i fiori per Nalvalny e arrestano chi li riporta

Uomini e donne di tutte le età hanno sfidato il freddo per accendere un cero o deporre un mazzo di fiori sulla Pietra Solovetsky, proprio davanti al famigerato palazzo della Lubyanka che una volta era il quartier generale del Kgb

I tanti fiori lasciati ieri davanti ai monumenti alle vittime della repressione sovietica, ed in altri posti carichi di significato simbolico, sono stati portati via nella notte da agenti in borghese. Ma stamattina in Russia tanta gente era di nuovo in fila per rendere omaggio ad Alexey Navalny. Il Cremlino ha reagito ancora una volta col pugno di ferro, tentando di soffocare il dissenso. Gli attivisti parlano di una vera e propria raffica di arresti, con centinaia di persone portate via dalla polizia: finora almeno 359 in 32 città diverse, fa sapere l'ong per la difesa dei diritti umani Ovd-Info. E non mancano le denunce di un uso ingiustificato della forza bruta da parte degli agenti.

Uno dei luoghi simbolo dove i manifestanti si recano a deporre fiori ed oggetti per rendere omaggio a Navalny è La pietra Soloveckij è un monumento situato nei pressi della Lubjanka di Mosca, costituito da una roccia presa dalle Isole Soloveckie, in particolare dallo SLON, parte del sistema sovietico dei Gulag. Il monumento è stato eretto nel 1990 in onore delle vittime della repressione politica in Unione Sovietica.