Sudafrica

“A Pasqua adotta l’uovo di un pinguino”, l’iniziativa per salvare la specie in via di estinzione

Un tempo il pinguino africano era molto diffuso in Sudafrica, ora rischia di sparire. Una ONG locale ha salvato oltre 200 uova

Una Ong sudafricana ha proposto un'alternativa alle uova di cioccolato avvolte nella carta stagnola per festeggiare la Pasqua: l'adozione di un uovo di una specie di pinguini in via di estinzione.

Dall'inizio dell'anno, la Southern African Foundation for the Conservation of Coastal Birds (SANCCOB) ha salvato e messo nelle sue incubatrici oltre 200 uova di pinguino africano e sta raccogliendo donazioni per coprire i costi di incubazione.

Il pinguino africano era un tempo l'uccello marino più numeroso in Sudafrica. Ora non lo è più. 

Secondo Ronnis Daniels, della SANCCOB,  la popolazione è scesa a meno di 10.000 coppie riproduttive nel 2024, rispetto al milione di un secolo fa.

"In base al trend attuale, che prevede una perdita dell'8% ogni anno, si prospetta l'estinzione entro il 2035", ha dichiarato Daniels alla Reuters. "Non ce ne sarà abbastanza (per) la popolazione che vive in natura per salvarsi".

Le minacce per questa specie sono molte, ma la principale è la pesca commerciale che ha devastato le risorse di sardine e acciughe da cui i pinguini africani dipendono per vivere.