La nave è gestita dal gruppo spagnolo Open Arms

Arrivata a Gaza la prima nave di aiuti del corridoio via mare

Era partita martedì da Cipro trainando una chiatta carica di cibo inviata da World Central Kitchen, l'organizzazione benefica fondata dal famoso chef José Andrés

Una nave con 200 tonnellate di aiuti è arrivata a Gaza, in una missione che inaugura una rotta marittima da Cipro per contribuire ad alleviare la crisi umanitaria nell'enclave a cinque mesi dalla guerra tra Israele e Hamas.

La nave, gestita dal gruppo spagnolo Open Arms, è partita martedì da Cipro trainando una chiatta carica di cibo inviata da World Central Kitchen, l'organizzazione benefica fondata dal famoso chef José Andrés.

Israele ha subito crescenti pressioni per consentire l'ingresso di maggiori aiuti a Gaza.

Gli Stati Uniti si sono uniti ad altri Paesi per lanciare rifornimenti aerei nella regione isolata del nord di Gaza e hanno annunciato piani separati per costruire un molo per far arrivare gli aiuti.

Le organizzazioni umanitarie hanno affermato che i lanci aerei e le spedizioni via mare sono modi molto meno efficienti per consegnare le massicce quantità di aiuti necessarie a Gaza e hanno invece chiesto a Israele di garantire corridoi sicuri per i convogli di camion, dopo che le consegne via terra sono diventate quasi impossibili a causa delle restrizioni militari e delle ostilità in corso.