Torino

Bici lanciata dai Murazzi, il padre di Mauro: "Non vedo pentimento"

Il 21 gennaio 2023 un gruppo di giovani lanciò una bicicletta su una discoteca. Da quel giorno il giovane universitario è costretto su una sedia a rotelle

È stato condannato a dieci anni e 8 mesi il 19enne ritenuto responsabile di aver lanciato una sera di gennaio dello scorso anno una bici dalla balaustra dei Murazzi del Po ferendo gravemente Mauro Glorioso, studente siciliano di medicina, che si trovava di sotto. La sentenza al termine del processo celebrato con rito abbreviato. Al giovane sono state concesse le attenuanti generiche equivalenti alle aggravanti. All'udienza era presente anche il padre della vittima che lasciando Palazzo di Giustizia dopo la lettura della sentenza, accompagnato dai suoi legali ha osservato:  ''Ad oggi non abbiamo riscontrato alcun pentimento da parte di nessuno, questa è la cosa che fa più male. Il resto è una sentenza, rispettiamo la sentenza''. Per la vicenda sono già stati condannati in primo grado tre minorenni a pene comprese tra i 6 anni e 8 mesi e i 9  anni e 9 mesi. Per una quinta giovane, maggiorenne, il processo avrà inizio a dicembre con rito ordinario.