La guerra Israele-Hamas

Borrell (Ue): "Israele sta provocando la carestia a Gaza"

"La fame è usata come arma di guerra, diciamolo. E non è una questione di mancanza di fornitura sufficiente. Abbiamo diversi mesi di cibo fermi nel lato egiziano" Così l'Alto rappresentante per la Politica estera e di sicurezza

L'intervento di Josep Borrell al Forum umanitario europeo.

"A Gaza siamo in uno stato di carestia che colpisce migliaia di persone. Il cancelliere Scholz ha detto al primo ministro Netanyahu che non possiamo stare a guardare i palestinesi morire di fame. Quindi, cosa facciamo? Questa carestia non è un disastro naturale, non è un terremoto o un'alluvione: è interamente opera dell'uomo. Da chi? Da chi impedisce che il sostegno umanitario entri a Gaza", ha aggiunto. "A Washington ho osato dire che Israele sta provocando la carestia. Mi hanno chiesto che prove abbia. Chissà quali prove: centinaia di camion stanno aspettando di entrare ed è assolutamente imperativo far lavorare efficacemente il valico e aprirne un altro. E non è solo una questione di volontà politica, Israele deve farlo. Non è una questione di logistica o perché l'Onu non ha fornito abbastanza supporto: il supporto è lì, che aspetta. I camion sono bloccati e le persone muoiono, mentre i valichi sono artificialmente chiusi", ha sottolineato Borrell.