Ancora sconosciuta la causa

In Cina la foresta è in fiamme: evacuate 3mila persone

Un incendio boschivo infuria nella provincia centrale del Sichuan. Mille i Vigili del Fuoco impegnati sul fronte del fuoco

Il cielo scomparso sotto immense nuvole grigie che salgono dal fronte di fuoco. Pioggia di fiamme sulle strade. Sono le immagini dell’incendio devastante divampato in un bosco sui monti nella provincia centrale del Sichuan, in Cina. 

Secondo il Dipartimento Provinciale per la Gestione delle Emergenze, le fiamme sono partite dal villaggio di Baizi, nella contea di Yajiang della prefettura tibetana di Garze, dove il cielo è completamente nero. 

Finora non sono state segnalate vittime, tuttavia, secondo l'agenzia, un totale di 3.396 persone in 11 villaggi sono state evacuate, per i forti venti che hanno alimentato il fuoco. 

Incessante il lavoro dei Vigili del Fuoco per limitare l’incendio. Nella notte ad illuminare i crinali della montagna solo lunghe strisce di fuoco serpeggianti sulla terra. 

In fiamme anche alcuni edifici. Ancora non si conosce la causa dell’incendio che ha divorato gran parte del bosco sulla montagna.

Secondo l'agenzia di stampa statale Xinhua, circa mille persone sono state dispiegate e sette elicotteri sono stati mobilitati per domare i roghi. Altre 750 truppe sono state inviate dalla vicina provincia dello Yunnan.