I danni del maltempo

Vicenza, la strage delle api nelle arnie sommerse dall'acqua

Sono centinaia di migliaia gli insetti morti a causa delle piogge dei giorni scorsi e la conseguente esondazione del fiume Retrone nelle campagne beriche

Ettari di campi allagati dalle acque del fiume Retrone esondato a causa della violenta ondata di maltempo che ha colpito il Vicentino nei giorni scorsi. Arnie semi sommerse e centinaia di migliaia di api morte. A denunciare la situazione di difficoltà degli apicoltori della zona è Gerardo Meridio, presidente dell’Associazione Regionale Apicoltori del Veneto.

In alcune zone erano presenti decine di arnie, ma solo alcune sono state messe in salvo, nelle ore più concitate dell’emergenza, grazie all’intervento dei Vigili del fuoco. “Teniamo le api da ormai sette anni, non è mai successa una cosa così, - dice l’apicoltore Fabrizio Tescaro - stiamo valutando se continuare a tenerle qui o no, perché non ci ha avvisato nessuno”.

Il video è di Iacopo Altobelli, Local Team