Difesa aerea Ucraina

Kiev chiede agli alleati più mezzi di difesa contraerea in attesa dei caccia F16

Il portavoce delle forze aeree ucraine a Rainews24: “Ci servono difese aeree, combattiamo per proteggere l’Europa”

Il portavoce dell’aeronautica militare ucraina, Yuri Ignat, commenta l’abbattimento di 15 aerei russi da inizio febbraio: “Non è la prima volta che colpiamo tanti aerei in così poco tempo”, dice ai nostri microfoni, “i russi hanno concentrato le loro forze per conquistare Avdiivka, e noi abbiamo risposto. Avevano bisogno a tutti i costi di una vittoria in vista delle elezioni e ora dovranno nascondere le loro perdite”. 

Dopo l’attacco russo a Odessa, che nella notte tra l’1 e il 2 marzo ha ucciso 12 persone, la difesa aerea dell’Ucraina è tornata al centro dell’attenzione. “Abbiamo saputo che l’Italia ha ritirato il sistema SampT che aveva prestato alla Slovacchia per spostarlo altrove -dice Ignat che, tra le righe, lancia un appello al nostro Paese: “Non so dove lo vogliano spostare, ma quale fronte potrebbe essere più caldo e importante di quello ucraino, dove ogni giorno muiono civili e militari, per difendere non solo il loro Paese ma tutta l’Europa dall’invasione russa?”