Il capo delle milizie Houthi rivendica l'attacco missilistico sulla nave liberiana Msc nel Mar Rosso

Gli Houthi dello Yemen rivendicano l'attacco a colpi di missili sulla nave cargo battente bandiera liberiana della Msc. A neutralizzare i missili un'intervento statunitense

Gli Houthi dello Yemen rivendicano l'attacco a colpi di missili sulla nave cargo battente bandiera liberiana della Msc. A neutralizzare i missili un'intervento statunitense.

“Le divisioni navali delle forze armate yemenite hanno effettuato un attacco di precisione sulla nave israeliana “MSC SKY” nel Mar Arabico, utilizzando diversi missili navali appropriati, ottenendo un colpo diretto e preciso”, dice nel video diffuso Yahya Saree, portavoce militare Houti.

I ribelli sostenuti dall'Iran, da novembre e dall'attacco del 7 ottobre in Israele ad opera di Hamas, hanno intensificato gli attacchi alle navi mercantili nel Mar Rosso e nel Golfo di Aden, spingendo molti armatori a bypassare questa zona marittima essenziale per il commercio internazionale.

“L'operazione contro la nave è avvenuta poche ore dopo l'esecuzione di una manovra strategica durante la quale l'unità missilistica e la divisione droni hanno lanciato diversi missili balistici e droni contro diverse navi da guerra statunitensi nel Mar Rosso”, ha continuato il militare.


E Sottolinea inoltre che le loro azioni "si stanno intensificando e continueranno nel Mar Rosso, nel Mar Arabico, nel Golfo di Aden e nel Stretto di Bab al-Mandab fino alla cessazione delle ostilità e alla revoca del blocco imposto alla popolazione palestinese della Striscia di Gaza."