Pasqua in Ucraina

I volontari ucraini rimuovono le macerie lasciate dai missili russi

"Questa iniziativa dimostra quanto la nostra società civile si preoccupi di non essere sopraffatta", ha detto Dmytro Ivanov, direttore esecutivo di 'Dobrobat', l'organizzazione di volontari che ha organizzato l'evento

Un gruppo di volontari ucraini si è messo oggi al lavoro per aiutare a rimuovere le macerie dalle strade di Kiev dopo i danni causati dai vari lanci di missili di parte russa contro la capitale ucraina all'inizio di questa settimana.

Le difese aeree lunedì hanno abbattuto un razzo su Kiev sparato dalla Russia, ma i detriti sono caduti e hanno danneggiato l'Accademia statale di arti decorative e applicate e design di Kiev, lasciando macerie sparse per le strade. Ex e attuali studenti della scuola si sono riuniti insieme ai membri dell'organizzazione di volontariato ‘Dobrobat’ per aiutare a rimuovere i detriti.

'Dobrobat', che ha contribuito all'organizzazione dell'evento, è un gruppo di volontari che mira a contribuire alla ricostruzione delle aree dell'Ucraina danneggiate dai combattimenti a seguito dell'invasione russa.

"Questa iniziativa dimostra quanto la nostra società civile si preoccupi di non essere sopraffatta", ha detto Dmytro Ivanov, direttore esecutivo di Dobrobat. "Nel complesso, la nostra è una filosofia di unità che ci unisce e contribuisce alla resilienza del nostro Paese. La società civile e i volontari sono uniti da un unico obiettivo: aiutare. Per aiutare a rimuovere le macerie, per aiutare il nostro Paese".

Mentre si svolgeva lo sgombero, alcuni artisti si sono seduti e hanno disegnato immagini per catturare l'evento. "Si tratta di preservare i ricordi", ha spiegato Liudmyla Horkava, una studentessa e artista di 19 anni. "In questo dipinto vengono catturati tutti i sentimenti e le emozioni. Anche la fotografia potrebbe fare lo stesso, ma in un dipinto ci sono quei dettagli e quell'essenza che si trasferiscono meglio sulla tela".