Guerra di droni

Il drone marino ucraino Magura che ha affondato la nave Sergei Kotov sul Mar Nero

I droni Magura sono progettati e costruiti in Ucraina. Lunghi 5,5 metri, pesano fino a 1.000 chilogrammi, con un'autonomia che arriva fino a 800 chilometri e 60 ore di durata della batteria

L'Ucraina ha affermato di aver affondato nel Mar Nero un'altra nave da guerra russa, la grande nave pattuglia Sergey Kotov, utilizzando droni marittimi ad alta tecnologia, i Magura V5. Le autorità russe non hanno confermato l'affermazione. Si tratta di droni progettati e costruiti in Ucraina dove vengono caricati di esplosivi.

L'Ucraina afferma di essere il primo Paese ad aver istituito un'unità specifica dedicata alla produzione di imbarcazioni senza equipaggio telecomandate, e il primo a schierare la nuova arma esclusivamente in attacchi via mare. I droni marittimi hanno avuto una vasta gamma di applicazioni per anni, sono stati impiegati per la ricerca scientifica, le operazioni di ricerca e salvataggio, per la sorveglianza e il pattugliamento costiero. Ora l'Ucraina li ha caricati di esplosivo. 

Il Magura è lungo 5,5 metri, pesa fino a 1.000 chilogrammi, ha un'autonomia fino a 800 chilometri, 60 ore di durata della batteria e un carico utile di 200 chilogrammi. E' inoltre capace di trasmettere video in diretta agli operatori che lo manovrano. I Magura viaggiano sulla superficie dell'acqua, lasciando dietro di sé una scia di schiuma bianca, e hanno una bassa impronta radar che li rende difficili da rilevare. Sono dotati di GPS e fotocamere avanzate.