Dalle Ande all’Himalaya

Il sogno delle Cholitas boliviane: conquistare l'Everest

Quattro “mujeres de pollera” che hanno già scalato alcune delle vette più dure del Sudamerica vogliono salire sul tetto del mondo

Quattro alpiniste boliviane si stanno preparando ad affrontare la sfida più difficile: dopo aver scalato alcune delle vette più dure del Sudamerica vogliono salire sul tetto del mondo e vogliono farlo con i loro abiti tradizionali.

La “pollera”, la gonna a più strati che indossano le donne indigene appartenenti alle comunità rurali aymara e quechua, è una traccia del passato coloniale e di discriminazione rivendicato come simbolo di lotta per il riconoscimento dei propri diritti e del proprio spazio nella società. 

In Bolivia l'alpinismo è diventato un simbolo di emancipazione grazie alla storia del collettivo Cholitas Escaladoras nato nel 2015.

"Voglio essere la prima ‘mujer de pollera’ a raggiungere la cima dell'Everest, perché voglio sventolare le nostre gonne e la bandiera della Bolivia", dice a Reuters Elena Quispe Tincuta.