Attentato terroristico in Russia

Il sospetto terrorista del Crocus City Hall condotto in tribunale

L'uomo è stato condotto bendato nell'aula del tribunale. Rimossa la benda è rimasto ben visibile un occhio nero. Secondo quanto riporta Ria Novosti, avrebbe ammesso la sua colpevolezza

Uno dei sospetti terroristi dell'attacco alla sala concerti in Russia, che ha provocato più di 130 morti, è arrivato in un tribunale distrettuale di Mosca questa domenica sera. C'era una massiccia presenza di polizia intorno al tribunale, che dovrebbe determinare le restrizioni preprocessuali per gli uomini che sono sospettati di aver aperto il fuoco sulla folla di spettatori al Crocus City Hall della capitale.

Dalerdzhon Mirzoyev, uno dei sospettati, è stato condotto bendato nell'aula del tribunale. Rimossa la benda è rimasto ben visibile un occhio nero. Secondo quanto riporta Ria Novosti, l'uomo avrebbe ammesso la sua colpevolezza. "Mirzoev, come parte di un gruppo armato organizzato, ha partecipato a una sparatoria contro cittadini della Federazione Russa che erano presenti nei locali degli edifici del municipio di Crocus. Dopo di che l'accusato ha appiccato il fuoco all'edificio del municipio di Crocus. Mirzoev ha ammesso la sua colpevolezza per intero", ha affermato il servizio stampa del tribunale.

L'attacco di venerdì, è stato rivendicato da Isis-K un gruppo affiliato dello Stato islamico, il più mortale sul suolo russo da anni. Le autorità russe hanno arrestato quattro sospetti aggressori sabato, ed altri sette uomini sono detenuti con l'accusa di coinvolgimento nell'attacco, ha detto sabato il presidente russo Vladimir Putin in un discorso notturno alla nazione. Il presidente russo ha affermato che sono stati catturati mentre fuggivano in Ucraina, cosa che Kiev nega fermamente.