Guerra in Ucraina

Kiev torna a colpire Sebastopoli

Colpito il centro delle comunicazioni della flotta russa in Crimea

Il principale centro di comunicazioni della flotta russa del Mar Nero nella Sebastopoli occupata, in Crimea, è stato colpito nella tarda serata di ieri da almeno tre missili da crociera ucraini. Lo riporta Ukrainska Pravda, che cita il canale Telegram Crimean Wind e una fonte di open source intelligence. "Sembra che almeno tre missili da crociera Storm Shadow ucraini si siano appena schiantati contro il principale centro di comunicazioni della flotta russa del Mar nero", scrive la fonte su X. Ieri sera la Russia aveva affermato di aver respinto un attacco di dieci missili ucraini contro la città. 

Le fonti russe minimizzano: "Una persona è stata uccisa e quattro sono rimaste ferite nell'attacco missilistico lanciato nella tarda serata di ieri dalle forze ucraine a Sebastopoli". Lo ha riferito su Telegram il governatore della città, Mikhail Razvozhayev. La vittima e i feriti, secondo la stessa fonte, sono stati colpiti dai frammenti dei missili ucraini abbattuti. Un razzo ha colpito un edificio in cui ci sono degli uffici. L'allarme aereo in città "è durato più di un'ora e mezza".