Il giorno dopo il funerale dell'oppositore russo

La madre di Navalny visita la tomba di Aleksei a Mosca

La donna era accompagnata da Alla Abrossimova, madre della vedova di Navalny, Yulia Navalnaya

La madre di Alexei Navalny, il principale oppositore di Vladimir Putin morto in carcere in circostanze poco chiare, ha visitato la sua tomba all'indomani dei funerali ai quali hanno partecipato migliaia di russi rischiando l'arresto.
Già presente quando la bara è stata deposta, la madre del leader dell'opposizione, Lyudmila Navalnaya, ha visitato nuovamente questa mattina presto la tomba, coperta di fiori e corone, nel cimitero di Borisovo, a sud di Mosca.
Era accompagnata da Alla Abrossimova, madre della vedova di Navalny. Yulia Navalnaya, i due figli della coppia e il fratello di Navalny vivono all'estero e non hanno partecipato al funerale, dove avrebbero potuto essere arrestati per essersi opposti al presidente russo. La vedova di Navalny si è impegnata a continuare il lavoro del marito e negli ultimi giorni ha ripetuto più volte che Putin ha "assassinato" suo marito.
Navalny, il più inflessibile critico del presidente russo in oltre un decennio, è morto il 16 febbraio a 47 anni in una colonia carceraria dell'Artico, dove stava scontando una condanna a 19 anni per "estremismo". I molteplici processi intentati contro di lui sono stati ampiamente denunciati come un modo per punirlo per la sua opposizione a Putin.