Roma

La sospensione e poi le botte: preside picchiato dal compagno della madre di uno studente

Al dirigente scolastico aggredito ha espresso la sua vicinanza il ministro dell'Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara

Aggredito per avere sospeso uno studente. L'ennesima storia di violenza ai danni di un docente, anzi questa volta di un preside, da una scuola di Roma. Il dirigente, Raimondo Pietroletti, dell'istituto San Gabriele, che si trova nel quadrante nord della città, è stato picchiato dal compagno della mamma di uno studente ed è dovuto ricorrere alle cure dei medici con una prognosi di 10 giorni. L'uomo era andato a scuola per contestare il provvedimento e dagli insulti e passato alle mani facendo  addirittura irruzione nell'ufficio del preside.

Al dirigente scolastico aggredito ha espresso la sua vicinanza il ministro dell'Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara. “La ferma condanna dell'accaduto e l'augurio, con tutto il cuore, di pronta guarigione - scrive il titolare del dicastero in una nota - non bastano, perché chi aggredisce un lavoratore della scuola aggredisce l'istituzione stessa.” “E' mio dovere - conclude Valditara - portare avanti con determinazione, come sto facendo quotidianamente, ogni misura utile a ripristinare la cultura della legalità e del rispetto a tutela di tutta la comunità scolastica”.