Parigi

La torre Eiffel si illumina e scintilla per lo storico voto sull'aborto: "Mon corps, mon choix"

Il diritto all'Interruzione volontaria di gravidanza è ora scritto nella costituzione francese

La Francia diventa il primo Paese al mondo a iscrivere esplicitamente il diritto all'Interruzione volontaria di gravidanza (Ivg) nella costituzione. La carta fondamentale è stata modificata con 780 voti a favore - solo 72 i contrari - dei membri del parlamento eccezionalmente riuniti in congresso a Versailles, la reggia del Re Sole alle porte di Parigi.

All'annuncio, un applauso lunghissimo - partito dalla presidente del Congresso riunito, la presidente dell'Assemblée Nationale Yael Braun-Pivet - è risuonato nella Salone dell'Aile du Midi. Contemporaneamente, sulla place du Trocadéro a Parigi, dove erano riunite migliaia di persone davanti a un maxischermo collegato in diretta con Versailles, è esplosa la gioia. Di fronte, la Tour Eiffel ha cominciato a scintillare per celebrare l'evento, mentre si illuminava la scritta sulla torre 'Mon corps, mon choix', 'Mio il corpo, mia la scelta'.

"Fierezza francese, messaggio universale", ha scritto il presidente Emmanuel Macron su X dopo lo storico via libera, dando appuntamento ai cittadini l'8 marzo (Festa internazionale dei diritti della donna) alle ore dodici in Place Vendome a Parigi per celebrare "insieme l'ingresso di una nuova libertà garantita nella costituzione con la prima cerimonia di sigillatura aperta al pubblico", dinanzi al ministero della Giustizia.