Il pestaggio del braccio destro di Navalny

Le foto di Leonid Volkov dopo l'aggressione condivise su X dalla moglie Anna

L’agguato a colpi di martello e spray urticante nel cortile di casa a Vilnius

"Leonid è stato aggredito nel cortile della casa. Gli hanno distrutto l'auto. Lo hanno colpito con un martello. Spruzzato negli occhi con una bomboletta spray", scrive Anna Biryukova, moglie dello storico collaboratore di Alexei Navalny, condividendo su X le foto delle ferite riportate da Leonid Volkov nell’aggressione subita davanti alla loro casa a Vilnius in Lituania.

Volkov è stato attaccato martedì a colpi di martello, riportando tra l'altro la frattura di un braccio, un livido sulla fronte e una ferita alla gamba, ha dichiarato la portavoce del team Navalny Kira Yarmysh.

Il braccio destro dell'oppositore di Putin, morto in carcere il 16 febbraio scorso, ha dichiarato in un post su Telegram di essere tornato a casa dall'ospedale mercoledì 13 marzo dopo aver ricevuto le cure, aggiungendo di essere stato colpito circa 15 volte alla gamba con un martello.