Dopo un parto difficile

Londra, mamma gorilla coccola stretto il suo piccolo e non fa avvicinare nessuno

L’istinto di protezione di mamma Effie è tale che gli addetti dello zoo non sono riusciti nemmeno a scoprire il sesso del baby gorilla ancora senza nome

L'ultimo arrivato tra i gorilla dello zoo di Londra ha più di sei settimane ma non ha ancora un nome.

Gli addetti del parco non hanno nemmeno scoperto se sia un maschio o una femmina perché non sono riusciti ad avvicinarsi abbastanza per esaminarlo.

Le immagini di questo video mostrano il perché: mamma Effie coccola di continuo il piccolo tra le sue braccia e non lo lascia un minuto.

“È difficile determinare il sesso di un giovane gorilla senza un esame ravvicinato", ha spiegato ad Associated Press Rebecca Blanchard, portavoce dello zoo. "Il neonato è ancora tenuto stretto dalla mamma per la maggior parte del tempo e noi lo lasciamo nelle sue mani esperte".

Il piccolo è nato l'8 febbraio ma il parto di Effie non è stato facile. Il cordone ombelicale è rimasto avvolto per tre giorni intorno al neonato.

Il personale dello zoo di Londra lo ha tenuto continuamente sotto osservazione per assicurarsi che riuscisse a nutrirsi e a muoversi, finché il cordone, finalmente, non si è staccato.

Il nuovo arrivo è uno dei due gorilla di pianura occidentale nati allo zoo di Londra quest'inverno. Entrambi sono figli di Kiburi, un silverback di 19 anni proveniente da Tenerife nell'ambito di un programma di riproduzione per proteggere questa specie che, in natura, vive nelle foreste pluviali africane ed è in grave pericolo di estinzione.