Medio Oriente

Mar Rosso, affonda nave carica di fertilizzanti colpita dagli Houti, si teme un disastro ambientale

Dopo aver imbarcato acqua per giorni, la Rubymar è colata a picco e ora si teme un disastro ambientale

Si profila un disastro ambientale dopo che il mercantile britannico carico di fertilizzanti, colpito dai missili balistici dei ribelli yemeniti Houti vicino al porto di Mocha il 18 febbraio scorso, è affondato.

Il Comando centrale dell'esercito Usa ha diffuso l’immagine della Rubymar inclinata su un fianco mentre affonda mettendo a rischio l'ecosistema delle acque territoriali dello Yemen e di tutto il Mar Rosso.

Wadah Al-Madhaji, direttore del Dipartimento della Pesca della provincia di Taiz, ha dichiarato che le conseguenze dell'inquinamento ricadranno su l'intera regione: “Sarà una catastrofe. Tutte le specie saranno colpite in varia misura. La contaminazione chimica continuerà per anni. Riprendersi dalla contaminazione chimica sarà molto difficile, soprattutto per lo Yemen e i Paesi vicini con scarse capacità scientifiche e tecnologiche”.