Dopo quattro salvataggi

Migranti, la Ocean Viking attracca ad Ancona con 336 naufraghi a bordo

L'arrivo era previsto per le 18, tra i naufraghi oltre 40 minori non accompagnati

La nave doveva arrivare al largo del porto intorno alle 17 ma, viste le condizioni non ottimali del mare, l'approdo alla banchina 19 dello scalo è slittato alle 18 inoltrate. Sono le ultime informazioni sul percorso della Ocean Viking autrice di quattro salvataggi compreso, al largo della Libia lo scorso 13 marzo, quando vennero accolti a bordo 25 sopravvissuti di un naufragio costato la vita a 60 persone tra cui un bimbo. 

Dall'imbarcazione sbarcheranno ad Ancona 336 naufraghi rispetto ai 359 che erano a bordo in precedenza di cui 23 trasbordati a Catania nei giorni scorsi. Per il porto dorico si tratta del numero più alto di migranti approdati con una nave, dopo il precedente record di 199 nel luglio del 2023. La Prefettura coordina le procedure di sbarco e accoglienza che si svolgono di concerto con le istituzioni, associazioni di soccorso e enti coinvolti: si attende ancora la conferma del numero di minori accompagnati a bordo della Ocean Viking che nel corso del viaggio era arrivato a 43 ma ne potrebbero essere stati sbarcati alcuni. 

Dopo l'attracco, le procedure di assistenza e riconoscimento, funzionali al ricollocamento in Italia, si concentreranno all'interno del palazzetto dello sport Palaindoor di Ancona. I minori non accompagnati verranno accolti in strutture marchigiane mentre gli adulti e i minori accompagnati dalle famiglie verranno trasferiti in Lazio, Toscana e Puglia. Le operazioni potrebbero comunque durare molte ore, visto l'alto numero di persone da identificare e assistere.