La festa zorastriana

Per la festa di Nowruz Afghani al santuario di Sakhi nonostante l'iniziale divieto dei talebani

Nowruz, che significa Nuovo Giorno in farsi, curdo e dari, segna l'inizio della primavera e un nuovo anno in base al calendario iraniano Solar Hijri. La festa risale almeno al 1700 a.C. e incorpora antiche tradizioni zoroastriane

Gli afghani celebrano il capodanno persiano di Nowruz visitando il santuario di Sakhi nella capitale, Kabul, nonostante l'iniziale divieto dei talebani.

Nowruz, che significa Nuovo Giorno in farsi, curdo e dari, segna l'inizio della primavera e un nuovo anno in base al calendario iraniano Solar Hijri. La festa risale almeno al 1700 a.C. e incorpora antiche tradizioni zoroastriane. 

Nowruz è l'evento più importante nel calendario dell'Afghanistan e viene celebrato anche in Iran, Iraq, Turchia e Siria, tra gli altri paesi. La vacanza inizia il 21 marzo. 

I nuovi governanti talebani dell'Afghanistan hanno affermato che non celebreranno ufficialmente il Nowruz, ma non impediranno alla gente di osservarlo. Per motivi di sicurezza ed economici il numero dei celebranti è stato molto inferiore rispetto agli anni precedenti. La celebrazione di Nowruz era vietata sotto il precedente regime talebano dal 1996 al 2001. Nowruz è ampiamente celebrato in diverse forme nei territori dell'antico impero persiano, inclusi i Balcani, il bacino del Mar Nero, il Caucaso, l'Asia centrale e il Medio Oriente.