Strage di Erba, Azouz: "La revisione è mia rivincita, spero nella giustizia"

Le parole di Azouz Marzouk, marito e padre di due delle vittime della strage di Erba

''Sono emozionato, stiamo avendo la  nostra rivincita. Inizialmente pensavo che Olindo e Rosa fossero  colpevoli, poi già nel primo anno dopo il massacro ho cambiato idea e  ora credo che non è stata fatta giustizia. Oggi possono riparare''. Lo spiega Azouz Marzouk, marito e padre di due delle vittime della strage di Erba, entrando nell'aula di Brescia dove inizierà l'udienza del  processo di revisione.        ''La pista della droga è quella che tutti vogliono far credere, ma mi  danneggia visto che mi sto trasferendo in Italia. Credo non sia stata  fatta giustizia e ora spetta ai giudici farla'' conclude Azouz  Marzouk.