Campo profughi di Shuafat

Ucciso un ragazzo di 12 anni perché voleva lanciare un petardo

Ai familiari, che lo hanno visto morire, le autorità israeliane non hanno restituito il corpo per il funerale

Alcuni giorni fa nel campo profughi di Shuafat, a Gerusalemme Est, soldati israeliani hanno ucciso un ragazzo di 12 anni che stava per lanciare fuochi d'artificio. Ai familiari, che lo hanno visto morire, le autorità non hanno restituito il corpo per il funerale. La nostra inviata Veronica Fernandes li ha incontrati