Accordo per lo sviluppo e la coesione tra Governo e Province autonome

Giorgia Meloni sulla commissione sul dossieraggio: "Prima lasciamo lavorare l'Antimafia"

Dalle province autonome di Trento e di Bolzano dove ha firmato due accordi di coesione la premier Meloni torna sul caso dei presunti dossieraggi: vicenda vergognosa per uno stato di diritto, dice, per cui è necessario andare fino in fondo

Per il momento nessuna commissione di inchiesta ad hoc, perché bisogna sì "arrivare fino in fondo" ma prima occorre lasciare lavorare la commissione Antimafia. La premier Giorgia Meloni torna a parlare della vicenda del presunto dossieraggio su cui indaga la procura di Perugia, confermando lo stop all'idea lanciata dal Guardasigilli Carlo Nordio e condivisa anche da una parte della sua maggioranza, lato Lega. 

"Penso che oggi sta lavorando la commissione Antimafia, che ha poteri di inchiesta. Credo che bisogna vedere dove riesce e poi valutare se c'è bisogno di qualcos'altro", spiega Meloni, ma "il punto è che bisogna arrivare fino in fondo perché quello che sta emergendo è obiettivamente incredibile e vergognoso per uno stato di diritto”.