5 minuti

Elly Schlein: "Per Ilaria Salis nessuna candidatura col Pd alle Europee"

La segretaria del Pd ospite di Bruno Vespa ha parlato di premierato, sanità e su una sua eventuale candidatura ha detto: "La mia valutazione la farò una volta che abbiamo completato la squadra"

La segretaria del Pd Elly Schlein, ospite di Bruno Vespa a Cinque Minuti, ha smentito le voci che parlavano di una candidatura di Ilaria Salis come capolista del Partito Democratico alle prossime elezioni europee. "Non c'è in corso nessuna trattativa. Ho incontrato il padre di Ilaria per discutere di come possiamo aiutare a toglierla dalla condizione in cui si trova".

Rispondendo a una domanda sulla sua possibile candidatura alle Europee, la segretaria del Pd ha detto: "Come sempre detto stiamo costruendo la squadra perché in un partito che non è personale ma plurale la prima cosa che viene è la squadra". Dunque, ha aggiunto: "La mia valutazione la farò una volta che abbiamo completato la squadra".

Sull'eventuale introduzione del ballottaggio per l'elezione del premier, Schlein ha detto che non farebbe cambiare idea al Pd. "È sbagliata la riforma, un premierato che dietro allo slogan facile del 'decidete voi' nasconde un gigantesco 'decido io per voi'. E' una riforma che indebolisce il Parlamento, il presidente della Repubblica... Noi siamo contrari". Ha concluso Schlein: "Se volete davvero dare più potere ai cittadini cambiamo la legge elettorale e restituiamo ai cittadini il potere di scegliere i parlamentari".

Infine, la sanità: uno degli elementi “di maggior frattura” con il governo. "Non è possibile dover aspettare un anno e mezzo per fare un esame specialistico: vuol dire eliminare la prevenzione. Chi ha il portafoglio gonfio può andare a curarsi privatamente, gli altri devono rinunciare”, ha detto Schlein.