Su Rai 2

Carla Bruni a Belve contro la sorella: “Nei suoi film mi fa passare per ubriacona”

L’amarezza dell’ex top model per come Valeria Bruni Tedeschi l’ha rappresentata al cinema. "Se Sarkozy si innamorasse di un'altra non lo sopporterei" ha affermato. E ancora: “L’alcol è una mia grande fragilità”

Tra gli ospiti della prima puntata di “Belve”, in onda martedì 2 aprile, su Rai2 in prima serata, è l’ex top model ed ex premiere dame di Francia, Carla Bruni che traccia un racconto inedito e pungente dei suoi giorni accanto all’ex Presidente della Repubblica: “Un ruolo interessante, un’occasione unica…certo non lo vivrei tutti i giorni, sono felice che sia finito, stiamo molto meglio adesso” ha detto l’ex modella.

Una storia familiare difficile

23 dicembre 1967, Carla Bruni nasce a Torino. Fino ai trent'anni, ha creduto di essere figlia di Marisa Borini, pianista e attrice, e Alberto Bruni Tedeschi, compositore e imprenditore nonché suo padre legale. In realtà, il padre biologico di Carla Bruni è Maurizio Remmert, che più tardi le ha dato anche la sorellastra Consuelo. Carla ha appreso la verità sul suo vero padre solo poco prima della morte di Bruni Tedeschi nel 1996. La sorella regista Valeria ha raccontato la loro storia nel 2002 nel film È più facile per un cammello.

Fagnani chiede se il suo essere figlia illegittima abbia avuto ripercussioni sulla sua vita e la Bruni ammette che “Sì, l’adulterio per me non è un peccato, io sono figlia di quell’amore”. E ancora “Se Sarkozy si innamorasse di un’altra lo sgozzerei”. 

La fragilità, l’alcol e la sorella

Bruni poi ha parlato del rapporto con la sorella, la regista Valeria Bruni Tedeschi: “Mi sento usata, non rappresentata, fa solo film ispirati alla mia famiglia…mi sono vista come una ubriacona. Questa è una mia grande fragilità, perché esporla così?”. E poi l’ex modella prosegue, sempre sul tema della tendenza alla dipendenza dall’alcool: “Certe persone possono bere un bicchierino di vino e basta. Io non ho limite. L’alcool è fatto per le persone che hanno la moderazione, io non ho la moderazione, non è nata con me”.