Video dopo l'esplosione dei missili russi

Devastazione, mura carbonizzate: interno della centrale termica ucraina dopo il bombardamento russo

"L'80% della capacità produttiva dell'azienda è andata perduta". Il filmato sui social di Kiev: "Ecco come appare dall'interno una delle centrali dopo gli attacchi nemici su larga scala"

Con un post su Telegram l'azienda elettrica ucraina Dtek afferma di aver perso l'80% della sua capacità di produzione come conseguenza degli attacchi russi. Le immagini della desolazione della centrale che sembra colpita da un terremoto: l'impatto dei missili russi ha bruciato completamente gli impianti, che sembrano irrecuperabili.

Parte all'Aja il registro dei danni russi in Ucraina: nel mirino 300 miliardi della Banca Centrale russa bloccati 
 

"Ecco come appare dall'interno una delle centrali termoelettriche della Dtek dopo gli attacchi nemici su larga scala del 22 e 29 marzo", scrive la società postando un video con i danni riportati dalla centrale. "L'80% della capacità produttiva dell'azienda è andata perduta - spiega - cinque su sei dei nostri Tpp sono gravemente danneggiati. La situazione è estremamente difficile".

"Trasportano armi nucleari e dovremo tenerne conto", il video del discorso di Putin sui caccia F-16