"Siamo riusciti a malapena a prendere i giubbotti di salvataggio"

Thailandia. Panico a bordo del traghetto in fiamme

L’incendio è scoppiato al largo di Ko Tao, una popolare destinazione turistica. Tutte salve le 108 persone a bordo

Un traghetto con più di 100 persone a bordo ha preso fuoco al largo della costa della Thailandia meridionale giovedì mattina, diffondendo il panico tra i passeggeri, alcuni dei quali si sono gettati in mare per sfuggire alle fiamme.

Il traghetto  era partito mercoledì sera da Surat Thani e stava per arrivare a Ko Tao, una popolare destinazione turistica a un centinaio di chilometri dalla costa del Golfo di Thailandia, quando è scoppiato l'incendio.

Uno dei passeggeri, Maitree Promjampa, un abitante di Surat Thani che si reca spesso a Ko Tao per lavoro, ha raccontato all'Associated Press di aver sentito prima un crepitio e poi un odore di fumo: "Siamo riusciti a malapena a prendere i giubbotti di salvataggio in tempo. C'era il caos. La gente piangeva... anch'io ero in lacrime".

Meno di cinque minuti dopo ha visto le fiamme. A quel punto le grida a bordo hanno fatto scattare l'allarme. 

Diverse imbarcazioni sono giunte in loro soccorso circa 20 minuti dopo la richiesta di aiuto, ma non hanno potuto avvicinarsi al traghetto per paura di esplosioni. Maitree ha detto che alcune persone hanno dovuto tuffarsi in mare per essere salvate. 

Le autorità hanno confermato che non ci sono state vittime né feriti tra le 108 persone a bordo, di cui 97 passeggeri e 11 membri dell'equipaggio.