Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Ue-aveva-chiesto-risposte-dettagliate-ora-valuta-documenti-ec94d747-70ed-4855-a4ff-39b4d20304e6.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

I rapporti con l'Ue

Lettera da Italia: Ue aveva chiesto risposte dettagliate, ora "valuta documenti"

Condividi
La lettera inviata il 17 gennaio a Roma conteneva la richiesta di risposte dettagliate e di un calendario preciso, e la risposta del governo italiano, che prevede impegni generici di riduzione del deficit, non è quindi quanto ci si aspettava negli uffici dell'esecutivo comunitario.

E' quanto trapela a Bruxelles il giorno dopo la lettera da Roma, anche se ufficialmente la reazione è più cauta. "Abbiamo ricevuto la lettera" di Pier Carlo Padoan, "assieme al rapporto sui fattori rilevanti" sull'andamento del debito, e "ora valuteremo i due documenti", ha detto una portavoce della Commissione europea, senza voler commentare i contenuti della risposta del governo italiano alla richiesta di
una manovra correttiva di almeno lo 0,2% del Pil.