La visita di Stato

Mattarella in Mozambico, colloquio con il presidente Nyusi: "Profonda amicizia e comuni interessi"

L'incontro è il primo appuntamento del viaggio in questo paese africano molto legato all'Italia. C'è "un'importante collaborazione sul piano energetico attraverso l'Eni" ha sottolineato il Capo dello Stato. Giovedì la visita in Zambia

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nel suo primo giorno della visita di Stato in Mozambico, è stato accolto al palazzo Presidenziale di Maputo dal presidente Filipe Jacinto Nyusi.

L'incontro con il presidente del Mozambico è il primo appuntamento della visita di stato in questo paese africano molto legato all'Italia per il ruolo che abbiamo avuto nel processo di pace di cui quest'anno si celebra il trentesimo anniversario. Si tratta di una missione centrata anche sulla cooperazione e sul gas. Giovedì Mattarella si recherà anche in Zambia in visita ufficiale. "Grazie per l'accoglienza calorosa e amichevole che sottolinea l'amicizia e i comuni interessi che legano i nostri Paesi da sempre", ha detto il Presidente della Repubblica Mattarella durante il punto stampa con il presidente Nyusi. "I nostri rapporti sono un esempio di quello che devono essere i rapporti tra Africa e Unione Europea". Il Capo dello stato ha poi sottolineato la collaborazione delle imprese italiane: ""E' importante la collaborazione che avviene sul piano energetico attraverso l'azione dell'Eni, il prossimo avvio di esportazione del gas naturale liquefatto è un traguardo importante che testimonia quanto sia preziosa la nostra collaborazione e spero si possa allargare ad altre aziende italiane". E ha assicurato "l'impegno attivo dell'Italia e dell'Ue contro il terrorismo".

Al termine del colloquio tra i due presidenti la firma dell'Accordo pluriennale di Cooperazione allo Sviluppo, per il governo italiano ha firmato la viceministro agli Esteri Marina Sereni. Il "Piano Indicativo Pluriennale (PIP) Italia - Mozambico 2022-2026" verte su cinque aree tematiche prioritarie, Sanità, Creazione di impiego, Agricoltura, Sviluppo urbano e Ambiente. Con un impegno finanziario indicativo di 85 milioni di Euro per i primi tre anni, di cui 35 milioni di Euro a dono e 50 milioni di Euro a credito d'aiuto, l'intesa mira ad armonizzare l'impegno italiano con il "Programma Quinquennale del governo del Mozambico (PQG 2020-2024)" e le Strategie di Sviluppo Nazionali e settoriali. Accogliendo le sfide legate alla significativa crescita demografica del Paese, alla stabilità macroeconomica e al mantenimento della pace, all'esposizione agli effetti dei cambiamenti climatici, e da ultimo, alla mitigazione delle conseguenze della pandemia da Covid-19, il Piano permetterà di dare continuità alle azioni a sostegno dello sviluppo nelle regioni di storica presenza dell'Italia (la Provincia di Cabo Delgado al nord, le Province di Manica, Sofala e Tete al centro, e la Provincia e Città di Maputo al sud), grazie al contributo di tutti i soggetti del sistema della cooperazione italiana presenti nel Paese (Organizzazioni della Società Civile - OSC e soggetti senza finalità di lucro, Università ed Enti Pubblici, Amministrazioni dello Stato, Regioni ed Enti locali, soggetti con finalità di lucro).