L'invasione russa

Parlamento europeo: Russia Stato terrorista, segue attacco cyber al sito. Missili russi sull'Ucraina

Il conflitto in tempo reale: giorno 272
Parlamento europeo: Russia Stato terrorista, segue attacco cyber al sito. Missili russi sull'Ucraina
Getty
Kiev

Russia a Onu: attacchi a infrastrutture? Risposta a raid di Kiev

"Conduciamo attacchi contro le infrastrutture ucraine in risposta" ai raid di Kiev. Lo ha detto l'ambasciatore di Mosca all'Onu, Vassily Nebenzia, alla riunione del Consiglio di sicurezza sull'Ucraina. "I paesi della Nato stanno conducendo una guerra per procura contro la Russia" ha continuato, accusando gli occidentali per il flusso di armi all'Ucraina.

Usa a Onu: Putin vuole "congelare" l'Ucraina

"Vladimir Putin è determinato a ridurre le infrastrutture energetiche ucraine in macerie. ha deciso che se non può prendere l'Ucraina con la forza, congelerà il paese". Lo ha detto l'ambasciatrice americana all'Onu, Linda Thomas-Greenfield, parlando in Consiglio di sicurezza e ribadendo che gli Stati Uniti stanzieranno altri 400 milioni di dollari in aiuti militari a Kiev per "resistere all'attacco russo".
 

Zelensky: abbiamo bisogno di sistemi difesa aerea

"Abbiamo bisogno di sistemi di difesa aerea": al termine di una giornata di nuovi pesanti bombardamenti russi, il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha ripetuto la sua richiesta alla comunità internazionale. Lo ha fatto parlando in collegamento video da Kiev al Consiglio di Sicurezza dell'Onu, convocato d'urgenza proprio su sua richiesta. 

Onu condanna attacchi in Ucraina: Russia li fermi immediatamente

"Gli ultimi attacchi rinnovano i timori che questo inverno sarà catastrofico per milioni di ucraini, con la prospettiva di mesi di clima gelido senza riscaldamento, elettricità, acqua o altri servizi di base". Lo ha detto il capo degli affari politici delle Nazioni Unite, Rosemary Dicarlo, al consiglio di sicurezza sull'Ucraina, ribadendo che "gli attacchi contro i civili e le infrastrutture civili sono proibiti dal diritto umanitario internazionale".

Sono almeno sette le persone rimaste uccise e 36 ferite nella nuova ondata di attacchi russi in tutta l'Ucraina: quattro persone sono morte nella regione di Kiev; altre tre nella città di Kiev, tra le quali una diciassettenne. Nella notte, invece, un neonato era rimasto ucciso in un bombardamento russo su un reparto maternità di un ospedale di Zaporizhzhia.

Il presidente bielorusso Lukashenko: "Gli ucraini costringeranno Zelensky a trattare"

"Il popolo ucraino vista la situazione attuale costringerà la leadership del Paese, compreso il presidente Vladimir Zelensky, a sedersi al tavolo dei negoziati". E' il pensiero espresso dal presidente della Bielorussia, Alexander Lukashenko. Lo riporta la Tass.

Colloquio telefonico Macron-Putin, Mosca: "Non ancora previsto"

Non è ancora previsto un colloquio telefonico tra il presidente russo Vladimir Putin e quello francese Emmanuel Macron. Lo ha detto il portavoce della presidenza russa, Dmitry Peskov, citato dalle agenzie russe.

Peskov: "Nessun dubbio sul successo dell'operazione speciale in Ucraina"

La presidenza della Federazione russa non nutre alcun dubbio sul "successo" di quella che definisce l'operazione militare speciale in Ucraina. A confermarlo è il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, a margine del vertice dell'Organizzazione del trattato di sicurezza collettiva a Erevan. "Il completamento con successo dell'operazione militare speciale non è in dubbio", ha commentato.

Forze amate ucraine: La Russia ha lanciato 70 missili contro infrastrutture cruciali

La Russia ha lanciato oggi 70 missili in "un attacco su larga scala contro strutture infrastrutturali cruciali" ucraine . Lo hanno reso noto le Forze armate di Kiev, secondo cui la difesa ha abbattuto 51 missili Cruise russi e cinque droni.

Borrell (Ue): "Ferma condanna degli attacchi russi, crudeli e disumani"

"Condanniamo fermamente i nuovi attacchi criminali della Russia contro i civili e le infrastrutture critiche in Ucraina: massicci blackout, anche in Moldavia. Privare milioni di persone di elettricità, acqua e riscaldamento durante l'inverno è crudele e disumano. Il sostegno dell'Ue all'Ucraina e alla Moldova continua senza sosta". Lo scrive su Twitter l'alto rappresentante Ue per la Politica estera e di sicurezza, Josep Borrell.

Attacchi missilistici in Ucraina: sei morti e 36 feriti il bilancio provvisorio

E' di 6 morti e 36 feriti il bilancio del nuovo attacco missilistico russo di oggi contro varie città dell'Ucraina. Lo ha detto il capo della polizia ucraina Ihor Klymenko, citato da Kyiv Independent. Tre dei morti sono a Kiev. Si teme che il numero delle vittime possa salire ulteriormente.

Il lancio di un missile della contraerea russa

Attacco cyber al sito del Parlamento europeo dopo la risoluzione contro la Russia

"La disponibilità del sito web dell'Eurocamera è attualmente compromessa dall'esterno a causa di un elevato traffico di rete esterno. Questo traffico è legato a un attacco Ddos (Distributed Denial of Service). I team del Parlamento stanno lavorando per risolvere il problema il più rapidamente possibile". E' quanto scrive in un tweet il portavoce dell'Eurocamera Jaume Dauch. L'attacco è stato rivendicato dal gruppo pro-russo Killnet.

Zelensky chiede riunione urgente del Consiglio di sicurezza Onu dopo nuovo attacco russo

L'Ucraina intende chiedere una riunione urgente del Consiglio di Sicurezza dell'Onu dopo gli intensi bombardamenti russi che hanno colpito le citta' e le infrastrutture energetiche del Paese, provocando massicci blackout. Lo ha annunciato il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky.

Attacco a Kiev, colpita palazzina: morti e feriti

Canale Telegram ucraino: "Centrali nucleari in modalità di protezione, radioattività nella norma"

“Oggi, 23 novembre 2022, a causa di una diminuzione della frequenza nel sistema energetico dell'Ucraina, è stata attivata la protezione di emergenza presso le centrali nucleari di Rivne, dell'Ucraina meridionale e di Khmelnytsky, a seguito della quale tutte le unità di potenza sono state automaticamente disconnesse. Attualmente funzionano in modalità progetto, senza generazione nel sistema di alimentazione. Lo sfondo delle radiazioni nei siti della centrale nucleare e nei territori adiacenti non è cambiato, tutti gli indicatori sono normali. Non appena il funzionamento del sistema di alimentazione sarà normalizzato, verrà ripresa la fornitura di elettricità dalla centrale nucleare. Inoltre, a causa di una diminuzione della frequenza, l'alimentazione delle esigenze della centrale nucleare di Zaporizhzhya dal sistema di alimentazione è stata interrotta. La stazione è entrata in modalità blackout totale. Tutti i generatori diesel sono in funzione. Lo sfondo di radiazione nel sito ZNPP rimane normale”. E' quanto annuncia il canale Telegram ucraino.

Blackout in Moldavia dopo attacchi missilistici in Ucraina: convocato ambasciatore russo a Chisinau

"Gli attacchi russi alle infrastrutture energetiche ucraine hanno lasciato la Moldavia di nuovo al buio. Massicci blackout in tutto il Paese, tra cui Chisinau e l'ufficio del Primo ministro. Ho ordinato di convocare l'ambasciatore della Russia per ottenere spiegazioni", annuncia il vice Primo ministro della Moldavia, Nicu Popescu, su Twitter.

Russia, inizia processo a Yashin, che ha condannato la guerra

È iniziato oggi in Russia il processo a Ilya Yashin, oppositore di spicco che rischia fino a dieci anni di reclusione per aver criticato l'invasione dell'Ucraina.
Alla barra degli imputati al tribunale distrettuale Meshchansky di Mosca, Yashin ha sorriso ai suoi genitori, presenti in aula.
Yashin è accusato di "diffondere informazioni false sull'esercito russo" per aver parlato esplicitamente di "assassinio dei civili" a Bucha, dove i soldati russi sono accusati di crimini di guerra e atrocità, e aver denunciato "un massacro" nella cittadina vicino Kiev. A inizio mese ha accusato i giudici russi di agire come "servitori politici del Cremlino".
Una nuova famigerata "legge bavaglio" entrata in vigore dopo l'inizio dell'invasione dell'Ucraina da parte delle truppe russe prevede fino a 15 anni di reclusione per la diffusione di informazioni sulle forze armate che dovessero essere ritenute "false" dalle autorità della Russia.

 

Macron: nei prossimi giorni contatto diretto con Putin

l presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato che avrà un "contatto diretto" con l'omologo russo Vladimir Putin "nei prossimi giorni". 

Il sindaco di Kiev: "Sospesa fornitura d'acqua, fate scorte"

"A causa dei bombardamenti, l'erogazione dell'acqua è sospesa in tutta Kiev. I tecnici della rete idrica stanno lavorando per ripristinarla il prima possibile" e per "riportare l'acqua nelle case degli abitanti di Kiev". Lo scrive su Telegram il sindaco di Kiev, Vitaly Klitschko, che avverte: "Vi chiediamo di fare scorta di acqua per ogni evenienza".

Kiev, attacco missilistico russo

Ucraina, Kiev Telegram
Ucraina, Kiev

Leopoli senza energia elettrica dopo attacco russo; blackout anche in Moldavia

Leopoli, nell'ovest dell'Ucraina, è  senza corrente elettrica dopo gli attacchi missilistici dell'esercito russo: "La città è senza luce. Potrebbero esserci interruzioni nell'erogazione dell'acqua", ha dichiarato il sindaco Andriy Sadovy. A causa dei bombardamenti, "massicci blackout" si registrano in molte regioni della Moldavia, inclusa la capitale Chisinau, secondo quanto ha annunciato il vice primo ministro Andrei Spinu sul suo canale Telegram.

Kiev: un morto e almeno un ferito nell'attacco missilistico russo

Almeno una persona è morta e un'altra è rimasta ferita nell'ultimo bombardamento russo su Kiev. Lo hanno riferito le autorità della capitale ucraina, citate dal Guardian, aggiungendo che un missile ha colpito un edificio di due piani.

Media ucraini: Allarme missili in ogni regione

Sono stati attivati ​​in ogni regione ucraina, ad eccezione della Crimea occupata, allarmi di allerta antiaerea. Lo rende noto su Telegram il media ucraino Radio Svoboda. Il governatore dell'oblast di Mykolaiv Vitaliy Kim ha dichiarato che le forze russe hanno lanciato cinque missili nella regione. Il media Suspilne ha affermato che sono state segnalate esplosioni a Poltava Oblast.

Kiev: massiccio attacco missilistico russo. Kuleba: "Cittadini, correte nei rifugi"

Un massiccio attacco di missili russi è stato lanciato verso Kiev e l'intera regione. L'allarme è stato dato dal capo dell'amministrazione statale regionale di Kiev, Oleksiy Kuleba, che ha pregato i cittadini di scendere nei rifugi, come riporta Unian: "Non ignorate il segnale di allarme aereo. C'è una minaccia di lancio di razzi nella regione. Rimanete in rifugi e luoghi sicuri", ha detto Kuleba. Missili russi sono stati lanciati - secondo i media ucraini - anche contro Odessa e Dnipropetrovsk. 

Kiev: morto 13enne per ferite dopo attacco russo a Kherson

Un 13enne è morto all'ospedale di Kherson per le ferite riportate dopo i bombardamenti russi che gli scorsi giorni hanno colpito la regione dell'Ucraina. Lo rende noto su Telegram Yaroslav Yanushevich, capo dell'amministrazione militare regionale di Kherson, citato da Ukrinform. "Il ragazzo di 13 anni e  suo padre stavano tornando a casa dalla chiesa, quando i russi hanno aperto il fuoco dell'artiglieria", racconta Yanushevich.

Zelensky: bene il Parlamento Ue, la Russia va isolata

"Accolgo con favore la decisione del Parlamento europeo di riconoscere la Russia come Stato sponsor del terrorismo e come Stato che utilizza metodi terroristici. La Russia deve essere isolata a tutti i livelli e ritenuta responsabile per porre fine alla sua politica terroristica di lunga data in Ucraina e in tutto il mondo". Così il presidente ucraino Volodymyr Zelensky commenta su Telegram la risoluzione al Parlamento Europeo che riconosce la Russia "stato terrorista".

 

Kiev: allerta aerea in buona parte delle regioni ucraine. 5 bombardieri russi decollati da Mariupol

Allerta aerea nelle regioni meridionali, orientali e parte delle regioni centrali in Ucraina: il capo dell'amministrazione militare regionale di Mykolaiv Vitaly Kim ha reso noto che almeno cinque bombardieri strategici Tu-95 della Russia sono decollati da una base vicino Mariupol, la minaccia sembra riguardare soprattutto Odessa, Kherson e Mykolaiv. Lo riporta Unian.

 

Incontro su sicurezza Zaporizhzhia a Istanbul

Il presidente della società russa per energia nucleare Rosatom, Aleksej Likhacev, ha incontrato oggi a Istanbul il direttore generale dell'Agenzia per l'energia atomica (Aiea) Rafael Grossi. I due hanno parlato della sicurezza della centrale nucleare di Zaporizhzhia. La notizia, riferita da Rosatom, arriva a poco più di una settimana dall'incontro tra rappresentanti dei servizi segreti di Russia e USA avvenuto nella capitale turca Ankara. Il direttore della CIA, William Burns ha incontrato il proprio omologo russo Sergey Narishkin per un motivo specifico, mettere Mosca in guardia dal rischio dell'escalation nucleare. La Turchia del presidente Recep Tayyip Erdogan, pur non sedendo ufficialmente al tavolo di queste trattative, garantisce un punto di incontro per tentativi di mediazione che ora sono concentrati ad evitare la minaccia nucleare. Una minaccia che non riguarda solo l'eventualità della escalation e dell'utilizzo di testate atomiche, ma molto più concretamente il danneggiamento dei reattori della centrale di Zaporizhzhia, in Ucraina. Con il fallimento delle trattative per un cessate il fuoco lo scorso aprile Erdogan ha indirizzato i propri tentativi di mediazione su temi specifici, nella speranza di ottenere risultati che favorissero un riavvicinamento tra Kiev e Mosca. L'accordo per il passaggio delle scorte di grano bloccate nei porti ucraini è l'esempio del cambio di strategia del presidente turco. Siglato lo scorso 22 luglio da Russia e Ucraina con la mediazione di Ankara e Onu, l'accordo è stato recentemente rinnovato per 4 mesi e ha già permesso la partenza e distribuzione di circa 12 milioni di tonnellate di grano bloccato nei porti ucraini. Abbandonata la pista di una trattativa diretta per il cessate il fuoco, Erdogan dopo il grano ha messo a segno una importante mediazione che ha permesso lo scambio di almeno 200 prigionieri di guerra tra le parti del conflitto. Ora l'attenzione è ora rivolta a Zaporizhzhia, dove il disastro nucleare è dietro l'angolo e le relative conseguenze si potrebbero allungare su un territorio ben più vasto del teatro di guerra. Appena pochi giorni fa, annunciando il rinnovo dell'accordo per il passaggio del grano, il presidente turco ha espresso l'auspicio che la collaborazione in corso sia l'inizio di "un lungo e complesso processo che porti alla pace". Parole non scontate, perfettamente in linea con la strategia di Erdogan. Sostegno all'Ucraina, mantenimento degli impegni Nato, ma sempre dialogo con Putin. Esattamente come avvenuto per il grano e per gli ostaggi, ora tocca al nucleare, lasciando da parte l'opzione cessate il fuoco. Erdogan allo stesso tempo ha interesse a parlare con Putin di temi di fondamentale importanza per il proprio Paese come Siria, economia ed energia, ma il tavolo con il presidente ucraino Zelensky è il vero traguardo cui Erdogan vuole spingere i due presidenti in guerra.

Via libera del Parlamento europeo a risoluzione su 'Russia Stato terrorista'. Sì a larga maggioranza ma passano alcuni emendamenti

Il Parlamento europeo approva la risoluzione per riconoscere la la Russia come "stato sponsor del terrorismo". La risoluzione, adottata con 494 voti favorevoli, 58 contrari e 44 astensioni, sottolinea che gli attacchi e le atrocità intenzionali delle forze russe, la distruzione delle infrastrutture civili, e altre gravi violazioni del diritto internazionale e umanitario sono atti di terrore e crimini di guerra. Il testo è passato a larga maggioranza dopo il sì ad alcuni emendamenti alla risoluzione.
 

 

Coppia russa arrestata per spionaggio a Stoccolma

Due persone con cittadinanza russa sono state arrestate per spionaggio a Stoccolma con un'operazione spettacolare dell'intelligence e delle forze armate svedesi. La task force è intervenuta in un quartiere residenziale della capitale facendo uso anche di elicotteri Blackhawk: "Dovevamo procedere all'arresto velocemente per impedire la distruzione delle prove", hanno spiegato le forze di sicurezza al quotidiano Aftonbladet. I due arrestati sono un uomo e una donna sulla sessantina che si erano trasferiti dalla Russia in Svezia nei primi anni del 2000. "E' inquietante, la Svezia è diventata il fulcro dello spionaggio russo", ha commentato con l'Aftonbladet l'ex agente della Cia Dan Hoffman rivolgendo anche un avvertimento ai servizi segreti svedesi.

Morto neonato all'ospedale di Vilnyansk, vicino a Zaporizhzhia - il video dei soccorsi

Neonato ucciso, madre estratta viva dalle macerie

È stata estratta viva dalle macerie la madre del neonato morto in un attacco missilistico russo che ha colpito l'ospedale di Vilnianska vicino a Zaporizhzhia, in Ucraina, durante la notte. La donna era ricoverata insieme al figlio nel reparto di maternità, il più danneggiato dalle bombe di Mosca. Insieme alla donna, anche un medico è stato portato in salvo.

 

Papa: ucraini martoriati, soffrono il martirio dell'aggressione

"Preghiamo per la pace nel mondo e per la fine di tutti i conflitti, con un pensiero particolare per la terribile sofferenza del caro e martoriato popolo Ucraino. Pensiamo alla martoriata Ucraina: questo sabato ricorre l'anniversario del terribile genocidio dell'Holodomor, lo sterminio per la fame nel 1932-1933 causato artificialmente da Stalin. Preghiamo per le vittime di questo genocidio e per tanti ucraini, bambini, donne, anziani, che oggi soffrono il martirio dell'aggressione". Lo ha detto Papa Francesco a conclusione dell'udienza di oggi in Piazza San Pietro.

 

Zelensky: la Russia ricorre al 'terrore e all'omicidio'

Il presidente ucraino VolodymyrZelensky ha accusato oggi la Russia di ricorrere al "terrore e all'omicidio" per raggiungere i suoi scopi, dopo l'uccisione di un neonato nell'attacco missilistico della notte scorsa contro il reparto maternità di un ospedale vicino a Zaporizhzhia.   "Il nemico ha deciso ancora una volta di provare a realizzare attraverso il terrore a l'omicidio ciò che non è riuscito a fare in nove mesi e non riuscirà a fare", ha scritto Zelensky su Telegram.

Kiev, bombardati ospedale e condominio a Kupyansk: 2 morti

Due civili sono rimasti uccisi questa mattina durante un attacco a Kupyansk, nella regione ucraina orientale di Kharkiv: "L'esercito russo ha bombardato la città. Sono stati colpiti un ospedale e un condominio di nove piani, due passanti sono morti", ha scritto su Telegram il vice capo dell'Ufficio presidenziale Kyrylo Tymoshenko, come riferisce Ukrinform.   Il capo dell'amministrazione militare regionale di Kharkiv, Oleg Synegubov, ha chiarito che le vittime sono una donna di 55 anni e un uomo di 68. Ieri le unità militari della Federazione russa hanno bombardato più volte le zone di frontiera della regione di Kharkiv.

Bombe russe su reparto maternità, ucciso neonato

Un neonato è morto la notte scorsa inseguito a un attacco missilistico delle forze russe che ha colpito il reparto maternità di un ospedale vicino alla città di Zaporizhzhia, nell'Ucraina sud-orientale: lo riferisce su Telegram il governatore della regione, Oleksandr Starukh, come riporta il Kyiv Independent. L'ospedale preso di mira si trova a Vilnianska, ha precisato Starukh.

Zelensky: fondi da persone di oltre 90 paesi per flotta droni marini

"Persone provenienti da 93 paesi hanno aderito alla raccolta fondi per costruire una flotta di droni marini per l'Ucraina sulla 
piattaforma United24". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel suo discorso serale. "L'unità, come  sempre, dà un ottimo risultato", ha aggiunto.
 

Pentagono, non a conoscenza incontro fra Kiev e Iran su droni

Il Pentagono "non è a conoscenza" di un incontro tra esperti iraniani e ucraini per discutere dell'uso dei droni iraniani in Ucraina. Lo ha detto in un briefing la vice portavoce del Pentagono, Sabrina Singh. La notizia era stata fatta trapelare da Oleg Nikolenko, portavoce del ministero degli Affari esteri ucraino. "Penso che sarebbe sorprendente se ci fosse stato
un incontro del genere, dato che l'Iran sta fornendo droni alla Russia per uccidere civili ucraini innocenti", ha aggiunto.
 

Kiev: russi hanno rapito sindaci nella regione di Kherson

Le truppe russe hanno rapito i sindaci di diverse comunità nell'oblast di Kherson e li hanno portati sulla sponda orientale del fiume Dnipro, secondo quanto riferisce il ministero dell'interno ucraino. 

Zelensky lancia progetto 'punti di invincibilità' contro blackout

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha lanciato il progetto 'punti di invincibilità' per cercare di sopperire ai blackout energetici. "Ad oggi ne abbiamo preparati oltre 4mila!", ha detto nel suo discorso serale. Saranno attivati se le forniture elettriche non potranno essere ripristinate"entro poche ore" e saranno presenti "tutti i servizi di base". I punti funzioneranno necessariamente in tutte le amministrazioni regionali e distrettuali, nonché nelle scuole e negli edifici del servizio di emergenza statale.