Sanremo 2023

Il dopo Festival, Amadeus: "Mi sembra un sogno, ma è realtà". Ad Rai: "Edizione passerà alla storia"

La vittoria di Marco Mengoni a dieci anni da L'Essenziale e la dedica alle donne. Dietro di lui Lazza, Mr. Rain, Ultimo e Tananai. Ascolti record per la finale: 12 milioni 256 mila telespettatori pari al 66% di share
Il dopo Festival, Amadeus: "Mi sembra un sogno, ma è realtà". Ad Rai: "Edizione passerà alla storia"
LaPresse
Sanremo 2023, Marco Mengoni vince la finale

Numeri da social

Ottimi risultati per il Festival anche sui social: il totale delle interazioni ha raggiunto quota 50,4 milioni, in crescita del 50% rispetto al dato complessivo dell'edizione 2022. Gli account ufficiali Rai su Instagram, Facebook e Twitter hanno generato complessivamente 6,5 milioni di interazioni. In evidenza il profilo TikTok @SanremoRai, lanciato poco prima dell'inizio del Festival e che durante l'evento ha generato oltre 97 milioni di visualizzazioni dei contenuti. 

Con oltre 1.2 miliardi di visualizzazioni #Sanremo2023 si attesta come il Festival della generazione TikTok: +635% rispetto al primo giorno del festival (oltre 1.1 miliardi di views in più rispetto a quelle raggiunte dall'hashtag il 6 febbraio: 163 milioni), +9.349% in più rispetto al giorno dell'annuncio dei cantanti in gara (il 4.12.2022, infatti, le visualizzazioni complessive dei contenuti condivisi con l'hashtag #Sanremo2023 erano 12.7 milioni). 

Rispetto allo scorso anno, le visualizzazioni dei contenuti dedicati a Sanremo sono cresciute del 129% (erano state 525 milioni rispetto a 1.2 miliardi del 2023). Le 3 canzoni più utilizzate per creare contenuti sono Supereroi di Mr. Rain (oltre 15 mila video), Due Vite di Marco Mengoni (più di 8 mila video), Due di Elodie (oltre 7 mila video). 

41 milioni di interazioni social nella serata finale del Festival

La serata finale del Festival di Sanremo ha fatto registrare circa 41 milioni di interazioni sui social, portando a 202 milioni il totale dell'engagement prodotto dalla manifestazione. È quanto emerge da una ricerca di SocialCom che, con l'ausilio della piattaforma Blogmeter, ha analizzato per Adnkronos le conversazioni in rete relative alla finale del Festival, effettuando alcuni focus sugli episodi e i personaggi più discussi in questi giorni. 

Nel corso della serata finale sono state 76K le mentions (post originali su pagine pubbliche), a fronte di 41M di interazioni (reazioni, commenti, condivisioni). 

Positivo il sentiment nei confronti dei tre conduttori della serata, Amadeus (53,58%), Morandi (62,93%) e Ferragni (48,95%). Lo stesso trend si osserva per alcuni special guest della finale, come la band inglese Depeche Mode (75,31%), Gino Paoli (56,55%), Luisa Ranieri (79,2%). Relativamente all'attrice, migliaia i commenti che ne esaltano il portamento e la bellezza mediterranea.

La curiosità: Mengoni mette d'accordo le giurie, televoto al 32%

Marco Mengoni è stato incoronato re del festival di Sanremo con giudizio unanime tra Giuria della sala stampa, tv, Radio e Web, Giuria Demoscopia e televoto. Nella votazione finale a cinque, il cantante di Ronciglione ha ottenuto il 32,31% delle preferenze del pubblico. Diverso il conteggio per gli altri quattro artisti. Lazza, sul secondo gradino del podio in classifica generale, è secondo per la sala Stampa, terzo per la demoscopica e terzo per il televoto con il 18,28%. Mr, Rain (terzo in classifica) è stato la quarta preferenza per la Stampa, la seconda per la demoscopica e la quarta per il pubblico con il 17,87% di voti. Ultimo, quarta piazza, è in quinta posizione per i giornalisti, quarto per la demoscopica e secondo al televoto con il 20,39%. Tananai, quinto, risulta terzo per la Sala Stampa, quinto per la demoscopica e anche per i telespettatori che lo hanno preferito con l'11,15%. 

Berlusconi: “A Sanremo ho visto cose ideologicamente di sinistra”

"Non sono riuscito ad essere un ascoltatore continuativo. Ho visto qualche momento di Sanremo non sono stato ben impressionato. Ho visto cose ideologicamente spostate a sinistra. Il che non mi pare giusto. Soprattutto il giorno prima di importanti elezioni regionali". Lo ha detto Silvio Berlusconi su Sanremo dopo aver votato per le regionali lombarde a Milano. "Cambiare vertici della Rai? No, non voglio assolutamente arrivare a questo. Dico semplicemente che mi piacerebbe che la televisione pubblica facesse il suo mestiere di televisione pubblica". 

“Come hai fatto a non ubriacarti di successo?” La risposta sorprendente di Marco Mengoni

Il Festival dei baci: bacio a stampo tra Mara Venier e Alessandro Siani

Amadeus: "Non faccio quote rosa. Sceglie il pubblico"

"Io non faccio quote rosa, scelgo le canzoni. E penso che faccia lo stesso il pubblico. Poi magari le vendite danno valore alle donne, anzi è già così con Madame, Ariete, Mara Sattei e altre donne". Così Amadeus, direttore artistico di Sanremo 2023, rispondendo in conferenza stampa a una domanda sulla presenza delle donne nelle prime posizioni in classifica.

Madame: "Con Anna Oxa non è successo niente, ma il gossip mi divertiva"

"Comunque con Anna non è successo niente, non ci siamo neanche mai viste, erano tutte voci inutili messe in giro a chissà che fine". E' quanto tiene a specificare la cantante Madame, riferendosi alle voci di un presunto litigio nel dietro le quinte del Festival di Sanremo con Anna Oxa. "Mi spiace rompere il sogno del gossip - ha specificato l'artista veneta sui social - mi stavo divertendo anche io. Anna solo amore x te e il tuo pezzo è una preghiera magnifica".
 

Dopo il Festival, Lazza confessa: 'Ho pensato di poter vincere"

"Non so cosa dire, sono ancora sotto shock. Viva l'hip hop. Ho pensato che avrei potuto superare Marco e vincere a un certo punto, perché ho visto che le persone erano prese bene dal mio brano e l'attenzione sulla canzone stava aumentando, cresceva di giorno in giorno". Lo ha sottolineato con grande schiettezza Lazza, arrivato secondo al Festival di Sanremo con il suo 'Cenere', tra i brani sanremesi più suonati dalle radio e più ascoltati in streaming.
 

Dopo Festival: non si spegne la polemica politica. Coletta: "No ad attacchi personali"

I numeri straordinari, in termini di ascolti, gradimento e anche raccolta pubblicitaria, del 73esimo Festival di Sanremo non placano le polemiche politiche attorno alla kermesse, nel mirino del centrodestra per diversi episodi, ultimo in ordine di tempo il bacio di Rosa Chemical a Fedez ieri sul palco dell'Ariston. 

"Le esternazioni politiche fanno parte della natura di una kermesse così importante, ma il nostro lavoro è legato al prodotto televisivo, e vederlo così ben fatto e ben rappresentato è la gioia più grande. Certo, restano a volte le amarezze quando si viene attaccati sul piano personale. Trovo incivile che si attacchi un dirigente della tv pubblica sul piano personale, io sono una persona perbene e spero che queste cose siano dimenticate presto". Queste le parole con cui il direttore Intrattenimento Prime Time della Rai, Stefano Coletta, replica alla politica anche nell'ultimo incontro con la stampa al Casinò, dopo averlo fatto in più occasioni nei giorni scorsi. 

Lo scontro e le polemiche sono "nel gioco delle parti quando si hanno ruoli importanti, ma io lo svolgo con la stessa semplicità con cui ho svolto tutti i miei ruoli in passato. Credo di aver meritato il mio viaggio, per la mia dedizione", aggiunge.
Secondo l'Ad, Carlo Fuortes, "Il ruolo della Rai" per il Festival di Sanremo "si conferma fondamentale. Il patrimonio costruito in oltre settant'anni di lavoro sta dando, ancora una volta, come e meglio di ciò che è accaduto nella storia del Festival, frutti notevoli per effetto del lavoro dell'azienda, la quale ha sempre reso Sanremo uno dei punti centrali della sua programmazione".
 

La Fimi, industria musicale: "Il successo del Festival ripaga sul mercato discografico"

"Complimenti ad Amadeus, a Rai e anche ai professionisti delle case discografiche per tutto l'impegno che ha garantito, anche grazie a loro, di realizzare un festival di grande successo. Il lavoro dietro le quinte, con un evento che ha visto la presenza di così tanti artisti è stato complesso, ma, come stiamo vedendo dai risultati sul mercato discografico, sta ripagando". E' il commento di Enzo Mazza, Ceo della Fimi, a chiusura dell'edizione 2023 del festival di Sanremo. 

La commozione di Morandi: "Ho vissuto momenti che porterò con me per il resto della vita"

"Ci sono stati momenti che porterò con me per tutta la vita, commoventi, creativi, sono contento di esserci stato e ho vissuto tanti momenti anche di commozione. Come l'ultimo applauso che mi avete fatto questa mattina, grazie". Lo ha detto Gianni Morandi, nel corso della conferenza stampa conclusiva del Festival di Sanremo.

Amadeus: "Sembra un sogno, sono l'uomo più felice del mondo"

"Mi sento come un bambino in un parco divertimenti. Sono l'uomo più felice del mondo in questo momento. Mi sembra tutto un sogno che però è realtà": così Amadeus nella conferenza stampa conclusiva del Festival di Sanremo. 

Il conduttore di Sanremo 2023 ha poi aggiunto: "Il mio grazie soprattutto alle persone che sono salite con me sul palco, le donne che ci hanno affiancato, che hanno illuminato il Festival…agli amici come Fiorello che si inventano qualcosa di geniale dando un contributo anche con un cellulare. Soprattutto ringrazio quest’uomo Morandi che è stato il mio supereroe con lui ci siamo trovati umanamente bene il che non è scontato…è curioso ed è forte. Lo ringrazio per aver accettato il mio invito e ringrazio Anna per quel piatto di tortellini che ha sugellato la sua partecipazione al Festival. 

"Tutte le persone coinvolte hanno lavorato per realizzare le mie idee al meglio, anzi a volte meglio di come le avevo pensate, perché questa è un'azienda straordinaria, dove tutti contribuiscono con senso di appartenenza a realizzare tutto al meglio, ognuno è protagonista di quello che fa. Ringrazio personalmente ognuna della persone che ha lavorato con me per far sì che sia un Festival storico, lo voglio condividere con tutte queste persone". 

"Io mi porto dietro tante cose, certo la prima immagine è la presenza del presidente Mattarella. Noi che ci facevamo il selfie con lui è un'immagine che non dimenticherò mai. Poi le canzoni, i cantanti, le performance, la libertà che hanno avuto di esprimersi. Ma l'immagine più bella me l'ha data Sanremo, e il fiume di persone di tutte le età. La forza della gente zittisce ogni polemica", ha detto ancora il direttore artistico del Festival di Sanremo, Amadeus, nel corso della conferenza stampa conclusiva.

Il direttore artistico del ha infine letto una personale lettera di ringraziamento al Festival scritta di suo pugno utilizzando tutti i titoli delle 28 canzoni in gara. 

 

Il direttore del prime time Coletta: "È stata l'edizione più vista dal 1995 "

"Questa edizione è stata complessivamente la più vista dal 1995. Le 5 serate hanno superato la media del 63.1. Tornare a questa quota dopo 30 anni è un dato straordinario". Lo ha detto Stefano Coletta, direttore di Rai1, nel corso della conferenza stampa finale di Sanremo.

L'Italia si è fermata davanti a queste cinque serate, e c'è sempre una quota interrogativa che deve restare in noi: perché l'Italia si è fermata? L'Italia si è fermata per il presidente Mattarella, per il ricordo del'Iran, per la vittoria di Mengoni, perché Al Bano, Morandi e Ranieri ci hanno fatto rivivere la nostra storia? Non lo sappiamo bene, ma è merito del lavoro di tutti per portare il miglior prodotto possibile", ha detto il direttore Intrattenimento Prime Time della Rai, Stefano Coletta, nella conferenza stampa conclusiva del Festival di Sanremo.

"Non c'è Sanremo se non c'è polemica ma ribadisco per l'ultima volta che il prodotto televisivo è un lavoro che vuole parlare a chi guarda la tv, senza alcun indottrinamento ma portando il miglior prodotto televisivo possibile". 
 

 

Il Festival dei record: superati i 50 milioni di raccolta dagli spot pubblicitari

Raccolta pubblicitaria record per Sanremo 2023. "Abbiamo superato per la prima volta la cifra fatidica di 50 milioni di raccolta, un record anche per Rai Pubblicità", dice in conferenza stampa l'amministratore delegato Gian Paolo Tagliavia. 

 

In sala stampa 'standing ovation' per Gianni Morandi

Standing ovation per Gianni Morandi in sala stampa a Sanremo, nel corso della conferenza stampa conclusiva del Festival. Il sindaco, Alberto Biancheri, lo ha ringraziato ed è scattato un lungo applauso, che ha fatto commuovere Morandi.

Un lungo e commosso applauso tributato a Morandi, co-conduttore con Amadeus sul palco dell'Ariston per la 73esima edizione del Festival di Sanremo.

 

Il sindaco di Sanremo: "E' stato il Festival più partecipato di sempre"

Ringraziando Amadeus "per il suo lavoro straordinario". Queste le parole del sindaco di Sanremo Alberto Biancheri che ha definito quello di quest'anno "il festival più partecipato di sempre". 

"Ieri ci aspettavamo 130-140 mila presenze, si è arrivati quasi a 180 mila persone, una cosa mai vista, un grande ritorno per Sanremo, a un certo punto c'è stata anche un po' di preoccupazione. E per il 2024 dobbiamo pensare a un Festival ancora più diffuso". Lo ha detto il sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri, nel corso della conferenza stampa conclusiva del Festival. "Amadeus ha fatto qualcosa di straordinario, è stato il Festival più partecipato di sempre", ha aggiunto.
 

 

Il bilancio del festival, Ad Rai Fuortes: "Questa edizione rimarrà nella storia"

"Gli ascolti eccellenti e l’attenzione riservata dai giovani al 73mo Festival di Sanremo premiano il lavoro della Rai e di quanti hanno reso possibile un’edizione destinata a rimanere nella storia della nostra televisione e del nostro Paese. Per la prima volta dalla nascita il Festival ha avuto l’onore dell’autorevole presenza  del Presidente della Repubblica e, di fronte a Sergio Mattarella, è stato aperto dalla straordinaria lettura di Roberto Benigni sul valore della nostra Costituzione a 75 anni dalla sua entrata in vigore. 

Il Festival di Sanremo ci ha raccontato un universo giovanile che sta attraversando una fase di dirompente fermento creativo, ha fatto esprimere voci di una generazione che si è messa in movimento per crescere, per dimostrare di avere potenzialità enormi, per fare in modo che l’Italia sia sempre più protagonista in Europa e nel mondo con la musica e la cultura. Un patrimonio enorme che dobbiamo saper usare nella maniera migliore. Sanremo 2023 ha messo in scena questo patrimonio con un’ampiezza mai vista prima. 

Il numero dei cantanti che hanno partecipato al Festival, come concorrenti, come ospiti, come protagonisti di mille iniziative parallele è stato eccezionale. Perché quest’anno, come non mai, tutta la musica italiana è stata protagonista del Festival, con star di ieri e di domani che sono diventate, per una settimana, tutte star di oggi". Così l'amministratore delegato della Rai, Carlo Fuortes.

 

Mr Rain: "Supereroi è un inno a chiedere aiuto. Fiero di aver portato questo brano sul palco"

"Supereroi è un inno a chiedere aiuto. L'importante, quando si provano queste emozioni, è avere il coraggio di mostrarsi per come siamo con l'innocenza che avevamo da bambini. Sono fiero di aver portato questa canzone su questo argomento, più della classifica". Lo ha detto Mr. Rain nel corso della conferenza stampa finale di Sanremo 2023.

“Quando vivi una situazione cupa ti senti unico al mondo…l’importante è mostrarsi per come siamo…sono fiero di aver portato questa canzone su questo palco, a prescindere dalla classifica ho portato una parte di me ringrazio tutti”.

 

Mengoni il giorno dopo: "Grave che tra 5 finalisti non ci fosse una donna. Quest'anno colleghe con pezzi straordinari"

“Ci sono rimasto molto male che non ci fosse almeno una collega donna nella cinquina dei finalisti. C’è ancora molto da fare in questo Paese”. Marco Mengoni il giorno dopo la vittoria in sala stampa ribadisce il suo dispiacere: “Quest'anno c'erano artiste con pezzi davvero incredibili”.

Sollecitato ancora sulle lacrime di ieri il cantante ha rimarcato: “Cosa c’era dietro le mie lacrime? Ieri non ho trattenuto emozione..erano lacrime di gioia…c'erano sicuramente i momenti difficili che viviamo tutti…io devo ringraziare la vita per avermi fatto vivere momenti di vita privata forti e delicati che mi hanno comunque forgiato e rafforzato… dedico questo Festival soprattutto alla donna che mi ha messo al mondo”.

Dopo Sanremo, Celentano: 'Stamattina ho letto i giornali e ora è certo che non posso tornare in Tv"

"Anche stamattina, come al solito, ho letto i giornali... Ora è certo: non potrò più tornare in televisione". Così Celentano sul suo profilo Instagram. Il 'molleggiato' non lo nomina ma il riferimento sembra chiaro alle polemiche sul festival di Sanremo.

 

Rosa Chemical: "Il bacio? Una mia iniziativa"

Dopo le polemiche per il bacio a Fedez, Rosa Chemical interviene su RTL 102.5 all'Indignato Speciale. "Sto ancora pensando a quel bacio, se basta così poco per far parlare solo di quello, direi che ho fatto benissimo a farlo. Non ci siamo messi d'accordo, nulla di preparato in quel bacio. Era una perfomance, siamo artisti e facciamo anche quello. Io al Festival volevo mandare un messaggio di amore, di libertà e di uguaglianza. Se sono arrivato ottavo dopo tutte quelle polemiche, significa che mi hanno capito e che il messaggio è arrivato". Chiara Ferragni arrabbiata per quel bacio? "Non mi sono confrontato con lei, spero che non sia arrabbiata". La morale per Rosa Chemical è una: "Hanno parlato di me in politica, la canzone è piaciuta tanto, c'è stata tanta libertà, quindi ho vinto io il Festival".

Rosa Chemical bacia Fedez Ansa
Rosa Chemical bacia Fedez

Ultimo: "Gli ultimi non vincono mai, si sa"

"Fratelli miei, vi voglio bene. Grazie  per i vostri messaggi, per il vostro amore. Gli ultimi non vincono  mai, questo si sa". In una storia di Instagram pubblicata stanotte  subito dopo il verdetto, Ultimo ringrazia i fan e commenta il suo  quarto posto, giocando con il suo nome d'arte. Poi riferendosi a quanto accadde dopo il secondo posto a Sanremo 2019 con il brano 'I tuoi particolari', sorride e aggiunge: "Però almeno  stavolta non faccio danni in conferenza stampa, perché ci vanno solo i primi tre. Sennò erano caz... loro", ride. "Sto scherzando", aggiunge subito.

L'ironia di Ultimo

La notte di Fiorello

Nella serata finale del 73°Festival di Sanremo, da segnalare su Rai 1 anche gli ascolti di Sanremo Start (dalle 20.42 alle 21.19) con 13 milioni 389 mila spettatori e uno share del 57.7%, mentre Prima Festival (dalle20.33 alle 20.41) ha avuto 9 milioni 476 mila spettatori e il44.9%. Fiorello e il suo Viva Rai2! Viva Sanremo! - nella notte tra venerdì e sabato - chiudono con numeri record: quasi 2 milioni di spettatori (1 milione 933 mila) e il 61.8%.

Sanremo 2023, quarta serata. Fiorello Rai1
Sanremo 2023, quarta serata. Fiorello

Ascolti: 12,2 milioni e il 66% per la serata finale

La serata finale di Sanremo, che ha incoronato Marco Mengoni, è stata seguita in media su Rai1 da 12 milioni 256 mila telespettatori pari al 66% di share. La media va dalle 21.25 all'1.59 e quindi non comprende né la proclamazione del vincitore, né il momento della lettura della lettera del presidente ucraino Zelensky. Pur essendo il dato Auditel di ieri  difficilmente confrontabile per l'orario di chiusura della diretta (le 2.30 circa) andato ben oltre la fine della rilevazione di giornata  (che si conclude all'1.59), per trovare una media di share più alta di quella ottenuta ieri da Amadeus fino all'1.59 bisogna risalire al 1997,  quando il festival condotto da Mike Bongiorno con Piero Chiambretti e  Valeria Marini ottenne uno share medio nella finale del 68.29% di  share, contro il 66% di ieri.

Dalla finale di Sanremo: il messaggio di Zelensky

Prima dei verdetti finali, Amadeus ha letto il messaggio del presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Una breve lettera per non dimenticare gli orrori della guerra. E per ribadire ancora una volta la convinzione che l'Ucraina riuscirà a prevalere nel conflitto scatenato dalla Russia. Grazie anche al contributo del popolo italiano e dei suoi leader. Volodymyr Zelensky ha inviato la sua lettera al Festival di Sanremo, tradotta dall'ambasciata ucraina in Italia e letta fedelmente da Amadeus dopo l'esibizione dei 28 artisti in gara e la "seconda uscita" dei primi cinque classificati. I vincitori hanno anche ricevuto un invito a Kiev dal presidente dell'Ucraina, in occasione del Giorno della Vittoria. L'Ucraina "sicuramente vincerà questa guerra: vincerà insieme al mondo libero, vincerà grazie alla voce della libertà, della democrazia e certamente della cultura", ha promesso Zelensky.

Amadeus legge la lettera di Zelensky

Dalla finale di sanremo: il bacio di Rosa Chemical a Fedez

Il bacio inaspettato e il messaggio di Zelensky di cui tanto si era parlato. L'ultima serata del Festival di Sanremo, che ha visto trionfare Marco Mengoni con la sua Due vite, ha avuto tanti altri protagonisti. E momenti appassionati. Come il bacio di Rosa Chemical a Fedez. L'artista in gara, durante la sua esibizione, ha prima accompagnato Fedez sul palco andandolo a prendere mentre era seduto in platea (mimando anche un atto sessuale) e poi lo ha baciato in bocca alla fine della canzone e un attimo prima che rientrasse in scena da dietro le quinte la moglie Chiara Ferragni. Al suo sguardo sorpreso ("Non ho parole") e a quello di Amadeus ha risposto con un sorriso: "Mi è scattato l'amore".

Il momento piccante di Rosa Chemical

Coletta: "Gli attacchi omofobi sono la ferita più grande"

"Non accetto una valutazione politica. Gli attacchi omofobi sono la ferita più grande". Lo dice in una intervista a Repubblica Stefano Coletta, direttore intrattenimento Prime Time della Rai. "Non posso rispondere di ogni gesto che fa un artista in diretta. Allora - spiega - dovrei dimettermi ogni giorno. Non è civile. Stiamo qui solo a parlare di questo, degli attacchi della politica, non di un festival che sfiora il 70% di share". Rispondendo a una domanda sulla possibilità che la sua 'poltrona' possa vacillare, Coletta non ha dubbi: "Rispetto alla mia poltrona mi auguro fortemente che chi fa un discorso tecnico non sia valutato politicamente. Sarebbe un errore per l'azienda perché le persone sanno discernere l'operato di un dirigente: chi conosce la mia storia conosce la mia trasparenza".

Quanto al caso Fedez, Coletta spiega ancora una volta: "Io e la mia vicedirettrice Lentini abbiamo saputo dell'imminenza della messa in onda che Fedez non avrebbe più portato il testo che ci era stato consegnato da giorni. Il segmento legato alla nave è una parte di sei ore di programma, controlliamo tutto. Abbiamo saputo solo nell'imminenza che si era rifiutato di consegnare il nuovo testo. Per tutte le serate dagli altri abbiamo ricevuto tutti i testi. Solo Fedez ha cambiato all'ultimo minuto". 

Tornando agli attacchi ricevuti, Coletta ha detto che poiché "non credo sia stato mai rintracciabile un vulnus nella mia professionalità e non parlo di perfezionismo, ma di un ruolo che ho cercato di incarnare con imparzialità e impegno, la ferita più grande e' essere attaccato sul privato, dal punto di vista sessuale. Essere attaccati per l'orientamento sessuale, per demolire la professionalita' con letture omofobe e' una ferita e niente ti puo' risarcire".

Mengoni a Rainews: "La musica è il momento più potente che l'uomo ha"

L'intervista a Marco Mengoni subito dopo la vittoria al 73esimo Festival di Sanremo (Fausto Pellegrini)

La classifica finale

 Questa la classifica finale della 73a edizione del Festival di Sanremo:  

1) Marco Mengoni con la canzone Due vite; 
2) Lazza con la canzone Cenere; 
3) Mr.Rain con la canzone Supereroi; 
4) Ultimo con la canzone Alba; 
5) Tananai con la canzone Tango; 
6) Giorgia con la canzone Parole dette male; 
7) Madame con la canzone Il bene nel male; 
8) Rosa Chemical con la canzone Made in Italy; 
9) Elodie con la canzone Due; 
10) Colapesce, Dimartino con la canzone Splash; 
11) Modà con la canzone Lasciami; 
12) Gianluca Grignani con la canzone Quando ti manca il fiato; 
13) Coma Cose con la canzone L'addio; 
14) Ariete con la canzone Mare di guai; 
15) Lda con la canzone Se poi domani; 
16) Articolo 31 con la canzone Un bel viaggio; 
17) Paola & Chiara con la canzone Furore; 
18) Leo Gassman con la canzone Terzo cuore; 
19) Mara Sattei con la canzone Duemilaminuti; 
20) Colla Zio con la canzone Non mi va; 
21) Cugini Di Campagna con la canzone Lettera 22; 
22) gIANMARIA con la canzone Mostro;
23) Levante con la canzone Vivo; 
24) Olly con la canzone Polvere; 
25) Anna Oxa con la canzone Sali (Canto dell'anima); 
26) Will con la canzone Stupido; 
27) Shari con la canzone Egoista; 
28) Sethu con la canzone Cause perse. 

Marco Mengoni vince il Festival di Sanremo

Il trionfo di Marco Mengoni

Marco Mengoni, con il brano "Due vite" trionfa alla 73esima edizione del Festival di Sanremo. L'artista di Ronciglione ha battuto Lazza - che si è piazzato secondo - e Mr. Rain (terzo). "Dedico questo premio a tutte le donne che hanno partecipato", ha detto visibilmente emozionato e commosso" ha detto sul palco dell'Ariston. Mengoni incassa così la sua seconda vittoria a un Festival di Sanremo. Aveva vinto nel 2013 con "L'essenziale". L'artista di Ronciglione è rimasto in testa alla classifica per tutte le serate, trionfando anche la serata dei duetti e delle cover.