L'invasione russa

Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 31

Il conflitto in tempo reale
Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 31
ANSA/EPA/MARCIN OBARA
Joe Biden oggi in Polonia accolto dal presidente Duda
23:19 26 Mar

Zelensky chiede altri aiuti militari: "Servono per la libertà dell'Europa"

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha lanciato un nuovo appello a fornire al suo Paese altri aiuti militari, dai carri armati ai sistemi di difesa antiaerea. "Ce li hanno i nostri partner, ma semplicemente si stanno ricoprendo di polvere", ha detto il leader ucraino in un nuovo video su Facebook. "Tutto questo serve per la libertà non solo dell'Ucraina ma anche dell'Europa", ha aggiunto. 

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

22:57 26 Mar

Liz Truss: sanzioni revocate se Russia si ritirasse dall'Ucraina

Le sanzioni imposte nel Regno Unito a individui e società russe potrebbero essere revocate se la Russia si ritirasse dall'Ucraina e garantisse che non ci saranno altre "aggressioni". Lo ha sottolineato la ministra degli Esteri britannica, Liz Truss, in un'intervista al Telegraph.        

"Quelle sanzioni dovrebbero terminare solo con un cessate il fuoco e  un ritiro completi, ma anche con l'impegno che non ci saranno  ulteriori aggressioni", ha dichiarato Truss, sottolineando "l'opportunità" di ripristinare le sanzioni se dovessero esserci  "ulteriori aggressioni in futuro. Questa è una vera leva che penso  possa essere utilizzata".

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

22:39 26 Mar

Da inizio guerra Usa hanno fornito a Ucraina 1,36 miliardi di dollari in assistenza militare e 293 milioni in aiuti umanitari

Nel mese trascorso dall'inizio dell'aggressione del Cremlino contro l'Ucraina, gli Stati Uniti hanno fornito 1,36 miliardi di dollari in assistenza militare, quasi 293 milioni di dollari in assistenza umanitaria e sanzionato oltre 470 aggressori e 196 entità in 9 settori. E' quanto si legge sul profilo Twitter del Dipartimento di Stato Usa, in un messaggio completato dall'hashtag #UnitedWithUkraine.

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

22:29 26 Mar

12 giornalisti uccisi, 6 rapiti e 10 feriti dall'inizio della guerra, secondo la procuratrice generale ucraina Iryna Venediktova

Dall'inizio della guerra in Ucraina almeno 12 giornalisti sono stati uccisi, almeno 6 rapiti e altri 10 sono rimasti feriti, secondo quanto ha dichiarato la procuratrice generale ucraina Iryna Venediktova in un tweet.

Irina Venediktova, che non è più a Kiev ma a Leopoli, sta raccogliendo prove da indirizzare alla Corte penale internazionale per giudicare Putin come un criminale di guerra e persino come capo di stato che ha commesso un genocidio. La procuratrice teme che qualche prova possa scomparire nei territori occupati e per questo ha creato un sito web per raccogliere informazioni sui possibili crimini di guerra.

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

21:48 26 Mar

Colpito dai russi il laboratorio nucleare a Kharkiv, impossibile per ora valutare il danno

Le forze russe hanno colpito nuovamente il centro di ricerca nucleare a Kharkiv: lo conferma un tweet del parlamento ucraino, dopo che la notizia era stata data dal Kyiv Independent. Secondo l'Ispettorato nazionale per l'energia nucleare, citato nel messaggio del Parlamento "è al momento impossibile valutare la gravità del danno, in quanto le ostilità continuano nella zona dell'installazione nucleare".

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

21:23 26 Mar

Kiev, Usa non hanno obiezioni a invio aerei da Polonia

Il governo ucraino ha detto che gli Stati Uniti "non hanno obiezioni" alla fornitura di aerei militari all'Ucraina dalla Polonia. Lo ha detto un ministro alla Afp.

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

21:11 26 Mar

Blinken: forniremo altri 100 milioni di dollari per aiuti ai civili in Ucraina

Gli Stati Uniti concedono altri 100 milioni di dollari all'Ucraina. Lo annuncia il segretario distato Antony Blinken, sottolineando che i fondi saranno destinati all'assistenza e la sicurezza dei civili. "Forniremo ulteriori 100 milioni in assistenza di sicurezza per i civili, inclusi veicoli blindati e attrezzature alla Guardia di confine ucraina e alla polizia nazionale, che sono in prima linea per salvare e proteggere i civili dal brutale assalto di Putin", ha twittato il segretario di stato Usa.

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

20:57 26 Mar

Zelensky a Duda: "Ci sono aerei di produzione sovietica che ancora non ci sono stati forniti, migliaia di ucraini sono morti per attacchi aerei"

"Migliaia di ucraini sono morti a causa di attacchi aerei e e missilistici". Lo ha detto il presidente Zelensky in collegamento con Andzhei Duda. "Ci sono aerei di produzione sovietica che ancora non ci sono stati forniti - ha aggiunto -  Tuttavia sia la Polonia che gli Usa hanno dichiarato di essere pronti  per questa decisione". Nel colloquio telefonico tra il presidente polacco e quello ucraino Duda ha assicurato a Zelensky che un eventuale armistizio fra le forze militari ucraine e russe sarà per forza, secondo i paesi della Nato,l egato all'obbligo del ritiro delle truppe russe dall'Ucraina. Lo ha rivelato Duda stesso intervistato stasera dal canale Tvn 24.

Il presidente dell'Ucraina Zelensky ha avuto anche "una costruttiva conversazione" con il primo ministro bulgaro Kiril Petkov. Come ha scritto sul suo profilo Twitter, lo ha in particolare "informato sull'andamento del contrattacco all'aggressione". I due leader hanno discusso della "critica situazione umanitaria in città e paesi". "Dobbiamo fermare la catastrofe umanitaria insieme!", conclude il messaggio.

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

20:10 26 Mar

Casa Bianca: "Biden non intendeva parlare di cambio di regime in Russia"

Joe Biden "non stava parlando di un cambio di regime in Russia". Lo precisa la Casa Bianca dopo che il presidente americano ha detto che Vladimir Putin "non può restare al potere". "Il punto del presidente era che a Putin non può essere concesso di esercitare potere sui vicini e sulla regione. Non stava parlando di Putin al potere in Russia, o di un cambio di regime", afferma un funzionario della Casa Bianca. Dopo qualche minuto dall'affermazione di Biden dal Cremlino era arrivata una replica del portavoce Dmitry  Peskov: "Chi comanda in  Russia non spetta a Biden deciderlo, dovrebbe essere solo una scelta del popolo della Federazione Russa".

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

20:00 26 Mar

Secondo il Kyiv Independent, un battaglione bielorusso si è unito alle forze ucraine

Un battaglione bielorusso si è unito alle Forze armate dell'Ucraina, secondo quanto scrive il Kyiv Independent. Il giornale ucraino su Twitter pubblica un video in cui si vedono i militari dell'unità, intitolata a Kastus Kalinouski, scrittore e rivoluzionario bielorusso del 19/mo secolo, che prestano giuramento in lingua bielorussa di fedeltà a Kiev con una bandiera bielorussa ma le insegne ucraine sull'uniforme.   

Kyiv Independent commenta che la lingua bielorussa "è messa in pericolo dal dittatore Alexander Lukashenko, che favorisce il russo e discrimina chi parla bielorusso, che sono già diventati una minoranza".

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

19:42 26 Mar

Ucraina, Cremlino: non spetta a Biden decidere chi governa a Mosca

"Questo non spetta a Biden deciderlo, dovrebbe essere solo una scelta del popolo della Federazione Russa": lo ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, interpellato dalla Cnn sulle parole del presidente americano, che oggi da Varsavia ha detto che Vladimir Putin "non può rimanere al potere".

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

18:52 26 Mar

La brigata n. 93 ucraina ha liberato dai russi la città di Trostyanets

Trostyanets è stata completamente liberata dalla brigata n.93 ucraina che ha dato l'annuncio sui social. I russi, cacciati dalla città, sono fuggiti lasciando anche i loro mezzi  militari e le munizioni.

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

18:42 26 Mar

Biden da Varsavia: "Putin sta strangolando la democrazia", agli ucraini "Noi siamo con voi, punto".

Vladimir Putin ha "l'audacia" di dire che "ha ragione" ma "non ci sono giustificazioni per l'invasione dell'Ucraina". Lo afferma Joe Biden, sottolineando che le azioni della Russia minacciano di portare "decenni di guerra". La Russia sta "strangolando la democrazia" e vuole farlo "non solo in casa sua". “Questa non è una battaglia che si vincerà nel giro di pochi giorni o mesi, dobbiamo preparaci a una  battaglia che durerà a lungo”. Ha detto ancora il presidente Usa. "Il mio messaggio per i cittadini  ucraini" è "noi siamo con voi, punto".

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

18:26 26 Mar

Biden a Varsavia cita Papa Wojtyla: "Non abbiate paura", "Parole che cambiarono il mondo"

Joe Biden cita Papa Giovanni Paolo II. "Non abbiate paura", dice il presidente americano a Varsavia citando il Papa polacco. "Parole che cambiarono il mondo", afferma Biden al Castello Reale di Varsavia, in Polonia, un luogo simbolo. Il Castello infatti fu distrutto dai nazisti nel 1944 e solo negli ultimi anni è stato interamente ricostruito.

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

17:50 26 Mar

A Slavutych (160 km da Kiev), i cittadini sfilano in corteo mentre i soldati russi si prendono la città

Corteo dei cittadini di Slavutych, cittadina a 160 chilometri a nord della capitale Kiev, costruita dopo l'incidente della centrale nucleare di Chernobyl. I residenti sono scesi in strada con una gigantesca bandiera ucraina mentre le autorità annunciano che i russi sono entrati in città.

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

17:20 26 Mar

Leopoli colpita da 3 missili russi, il bilancio è di 5 feriti

Le autorità di Leopoli, nell'Ucraina  occidentale, hanno denunciato un attacco aereo russo nelle vicinanze della città - si tratterebbe di almeno tre missili - dopo le notizie  della Cnn che parlavano di tre esplosioni. Il sindaco di Leopoli,  Andriy Sadovyi, ha confermato l'attacco su Telegram chiedendo alla  popolazione di restare nei rifugi. Il governatore della regione,  Maksym Kozytskyy, ha riferito di "tre potenti esplosioni vicino" alla  città. E, sempre secondo il governatore, il bilancio dei raid russi di questo pomeriggio su Leopoli è di almeno 5 feriti. Secondo il Guardian uno degli obiettivi potrebbe essere una raffineria di petrolio a circa un chilometro e mezzo dal centro di Leopoli.

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

17:00 26 Mar

L'Ossezia del Sud pronta a inviare soldati in Ucraina per aiutare la Russia

L'Ossezia del Sud, la repubblica secessionista della Georgia, è pronta a inviare soldati in Ucraina per "aiutare a proteggere la Russia". Lo ha annunciato su Telegram il leader Anatoli Bibilov."I nostri ragazzi adempiranno al loro dovere militare - ha scritto - comprendono perfettamente che andranno a difendere la Russia e andranno a difendere anche l'Ossezia. Perché se il fascismo non è schiacciato alle frontiere lontane, domani si manifesterà di nuovo qui".

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

16:51 26 Mar

Cremlino: Insulti Di Biden a Putin riducono lo spazio alle trattative

"I nuovi insulti di Biden a Putin restringono ulteriormente la finestra di opportunità per ricucire i rapporti tra Russia e Stati Uniti". Lo ha dichiarato alla Tass il  portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, dopo che il presidente americano ha definito oggi quello russo "un macellaio". Peskov ha rinfacciato agli Stati Uniti il bombardamento della Jugoslavia, affermando che, con un simile precedente, le accuse di Biden appaiono "strane".

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

16:46 26 Mar

Ucraina: il sindaco di Chernihiv: "Città distrutta, uccisi 200 civili"

Oltre metà degli abitanti è fuggita da Chernihiv, che è completamente distrutta, e oltre 200 civili sono stati uccisi dall'inizio dell'invasione. Lo ha detto il sindaco della città nel nord dell'Ucraina, vicino al confine con la Bielorussia, da giorni isolata per la distruzione di un ponte stradale sul fiume Desna, cruciale per i collegamenti con Kiev. "E' più facile contare le case intere che quelle distrutte", ha detto in conferenza stampa il primo cittadino Vladyslav Atroshenko, citato dall'Ukrainska Pravda, aggiungendo che le evacuazioni sono impossibili. In città, ha aggiunto, manca l'elettricità e scarseggia l'acqua corrente.

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

16:32 26 Mar

Il premier del Giappone: c'è il rischio reale che la Russia usi il nucleare

La probabilità che la Russia utilizzi armi nucleari "sta diventando più reale". Lo ha ha detto il premier giapponese Fumio Kishida nel corso di una visita a Hiroshima con l'ambasciatore Usa in Giappone Rahm Emanuel, citato da Reuters. "Gli orrori delle armi nucleari non devono mai ripetersi", ha aggiunto. "Viviamo in tempi senza precedenti in cui la Russia minaccia l'uso di armi nucleari, qualcosa che una volta era impensabile, persino indicibile", ha affermato da parte sua Emanuel. Che ha sottolineato: "La storia di Hiroshima ci insegna che è irragionevole per qualsiasi nazione fare una simile minaccia".

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

16:22 26 Mar

Kiev, i mercenari di Wagner cercano ancora di uccidere Zelensky

Un gruppo di combattenti privati russi è ancora in Ucraina con la missione di uccidere il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Lo riporta la Cnn citando un funzionario ucraino. Si tratterebbe dei mercenari di Wagner, la forza militare privata legata a Vladimir Putin.

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

16:07 26 Mar

Cnn: esplosioni vicino Leopoli, si alza una colonna di fumo

Esplosioni sono state udite vicino a Leopoli, nell'ovest dell'Ucraina, dove si vede in lontananza anche una colonna di fumo. Lo riporta la Cnn che mostra alcune immagini del fumo in lontananza.

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

15:56 26 Mar

Biden in Polonia: "Putin è un macellaio"

In un incontro con alcuni profughi a Varsavia, il presidente Usa, Joe Biden, ha affermato che il suo omologo russo Vladimir Putin è un "macellaio". "Cosa pensa di Vladimir Putin alla luce di quello che sta infliggendo a queste persone?", è stato chiesto al presidente americano. La risposta è stata secca: "E' un macellaio". L'incontro era trasmesso da diversi canali televisivi dallo stadio di Varsavia.

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

15:39 26 Mar

Ucraina, il ministero della Difesa: danneggiato il memoriale dell'Olocausto vicino Kharkiv

Il ministero della Difesa dell'Ucraina ha affermato che le forze russe hanno sparato e danneggiato il Memoriale dell'Olocausto a Drobitsky Yar, alla periferia di Kharkiv. "I nazisti sono tornati. Esattamente 80 anni dopo", ha scritto il ministero su Twitter. Nel luogo del memoriale si stima che morirono tra 16.000 e 20.000 persone, per lo più ebrei, massacrate dalle truppe naziste nel 1941, ricorda il Kyiv Independent.

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

15:19 26 Mar

Biden in Polonia: l'articolo 5 del trattato Nato per noi è obbligo sacro

"Riteniamo l'articolo 5 un obbligo sacro". Lo afferma il presidente Joe Biden a Varsavia, in Polonia, riferendosi all'articolo del trattato Nato secondo cui un attacco armato contro uno o più membri dell'Alleanza sarà considerato come un attacco diretto contro tutte le parti.

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

13:50 26 Mar

Il sindaco di Kiev annulla il coprifuoco prolungato per domenica

Il sindaco di Kiev Vitali Klitschko ha annullato il coprifuoco prolungato a partire da sabato: "Sarà possibile muoversi nella capitale e nella regione domenica pomeriggio", ha detto citato dalla Cnn. In una dichiarazione su Telegram, Klitschko ha detto che il coprifuoco - previsto da sabato alle 20 fino alle 7 di lunedì non sarà introdotto". "L'orario del coprifuoco rimarrà normale - dalle 20 di sabato alle 7 di domenica".

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

13:25 26 Mar

Media: respinto un tentativo di sbarco russo a Odessa

Le truppe russe hanno cercato di arrivare a Odessa dal mare e di sbarcare un gruppo di sabotaggio e ricognizione che è stato respinto. Lo riporta Ukrinform, citando Vladislav Nazarov, un ufficiale del South Operational Command. "Il nemico continua a perlustrare la costa e il Mar Nero. Ma i sistemi di difesa aerea stanno facendo il loro lavoro. Il tentativo del nemico di far attraccare motoscafi nella regione di Odessa non ha avuto successo, sono stati respinti ", ha detto Nazarov.

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

13:14 26 Mar

Ucraina, media: liberato il sindaco di Slavutych

Il sindaco di Slavutych, rapito dagli occupanti russi che hanno preso il controllo della cittadina del nord dell'Ucraina, è stato liberato. Lo scrive Ukrainska Pravda. Il primo cittadino, Yuri Fomichev, è stato visto da residenti nei pressi dell'ospedale locale, anch'esso occupato, dove sono ricoverati alcuni feriti. Uno di essi è stato ferito gravemente nel corso di una manifestazione anti russa quando i militari di Mosca hanno sparato in aria e lanciato granate leggere.

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

13:03 26 Mar

Truppe ucraine liberano insediamenti a Kharkiv

Nella regione di Kharkiv, nella parte orientale del Paese, le truppe ucraine hanno liberato diversi insediamenti, ma i combattimenti continuano. Lo ha annunciato su Telegram il capo dell'amministrazione militare regionale di Kharkiv Oleg Sinegubov, citato da Unian. "Oggi, le forze armate ucraine non stanno solo difendendo le loro posizioni, ma stanno lanciando una controffensiva - ha scritto - diversi insediamenti sono già stati liberati in direzione di Malaya Rogan e lì sono in corso combattimenti". Sinegubov ha aggiunto che i combattimenti sono in corso anche nella zona di Izium, nel distretto di Kharkiv, dove le truppe ucraine occupano posizioni difensive. "Le forze armate ucraine continuano a difendere la regione di Kharkiv e non si ritirano di un solo metro", ha affermato.

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

12:18 26 Mar

I russi controllano Slavutych, 'rapito il sindaco'

Le forze russe hanno preso il controllo di Slavutych, una cittadina nel nord dell'Ucraina a pochi chilometri da Chernobyl. Lo riporta l'Independent. Le truppe hanno rapito il sindaco, Yuri Fomichev, ed hanno occupato l'ospedale locale, ha reso noto il governatore della regione di Kiev, Oleksandr Pavlyuk.

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

11:59 26 Mar

Ucraina, media: la Russia recluta 800 combattenti di Hezbollah

Hezbollah ha accettato di inviare 800 combattenti in Ucraina per prendere parte alle ostilità a fianco della Federazione Russa. Lo riporta il quotidiano russo dell'opposizione Novaya Gazeta citato da Unian. Ai combattenti sono stati promessi 1.500 dollari al mese. Secondo alcune fonti, i rappresentanti della compagnia militare privata russa Wagner si sono incontrati con i militanti di Hezbollah. Sarebbe stato raggiunto un accordo per assumerne 800 e 200 di questi saranno inviati in Bielorussia entro la fine del mese.

Vai allo speciale di Rainews “Un mese di guerra in Ucraina”

11:19 26 Mar

Papa: guerra inaccettabile, vergognosa per l'umanità

"Speriamo e preghiamo perché questa guerra vergognosa per tutti noi, per tutta l'umanità, finisca al più presto: è inaccettabile". Così Papa Francesco ricevendo in udienza la Federazione Italiana Ricetrasmissioni, Organizzazione di Volontariato. "Ogni giorno in più - ha sottolineato il Pontefice - aggiunge altre morti e distruzioni. Tanta gente si è mobilitata per soccorrere i profughi. Gente comune, specialmente nei Paesi confinanti, ma anche qui in Italia, dove sono arrivati e continuano ad arrivare migliaia di ucraini", ha aggiunto lodando il volontariato presente nel nostro Paese: "E' stata una delle mie sorprese, qui in Italia, il forte volontariato". 

11:03 26 Mar

Governatore regione Kiev: le forze russe controllano Slavutych

Le forze russe hanno assunto il controllo della città ucraina di Slavutych, dove vivono i lavoratori della defunta centrale nucleare di Chernobyl. Lo ha riconosciuto il governatore della regione di Kiev, Oleksandr Pavlyuk. Secondo Reuters, Pavlyuk ha dichiarato che le truppe russe hanno occupato l'ospedale di Slavutych e preso in ostaggio il sindaco. L'agenzia di stampa ha indicato di non poter verificare in modo indipendente queste informazioni. L'Ucraina aveva detto ieri che le sue truppe avevano respinto un primo attacco delle truppe russe in avvicinamento alla città.

10:30 26 Mar

Vice premier Ucraina: accordo con Russia su 10 corridoi umanitari

È stato raggiunto un accordo sulla creazione di dieci corridoi umanitari per evacuare i civili ucraini dalle città in prima linea. Lo ha annunciato il vice primo ministro di Kiev, Iryna Vereshchuk. Parlando alla televisione nazionale, ha detto che i civili che cercano di lasciare il porto meridionale assediato di Mariupol dovranno partire su auto private perché le forze russe non stanno permettendo ai bus di superare i loro posti di blocco intorno alla città portuale meridionale.

10:25 26 Mar

Zelensky al Doha Forum: "Produrre più petrolio per sfuggire al ricatto della Russia"

In un intervento al Doha Forum in Qatar  Volodymyr Zelensky ha chiesto ai Paesi produttori di energia di  aumentare la produzione di petrolio e gas in modo da sfuggire al  "ricatto" globale della Russia. "Il futuro dell'Europa è affidato ai  vostri sforzi - ha detto il presidente ucraino in video collegamento - vi chiedo di aumentare la produzione di energia per garantire che  tutti in Russia capiscano che si può usare l'energia come un'arma". "Il Qatar può dare il suo contributo per la stabilizzazione  dell'Europa", ha aggiunto, facendo riferimento ad altri Paesi  sconvolti da conflitti e sottolineando che la comunità internazionale  non deve difendere solo l'Ucraina ma anche l'Afghanistan, l'Iraq e lo  Yemen.

10:07 26 Mar

Emiro Qatar: solidali con le vittime di una guerra ingiusta

Parlando all'apertura del Forum di Doha, l'emiro del Qatar, lo sceicco Tamim bin Hamad Al Thani, ha detto che il suo Paese sta con milioni di rifugiati nella guerra "ingiusta" contro l'Ucraina. Lo riporta la Cnn. Tamim ha aggiunto che il Qatar si oppone anche a qualsiasi ostilità contro le sovranità nazionali. "Siamo solidali con i milioni di persone innocenti e di rifugiati che sono vittime di questa guerra ingiusta e dei calcoli geopolitici", ha detto.

09:41 26 Mar

Fallito un piano per evacuazione da Kherson

Fallito un primo tentativo di evacuare un gruppo di persone da Kherson questa mattina. L'evacuazione era stata organizzata da un dall'Osce ma, a quanto raccontano fonti locali, il convoglio umanitario - diretto a Odessa - è stato costretto a tornare indietro dal sorvolo di un bombardiere russo e da alcuni spari esplosi lungo la strada. Il convoglio portava donne e bambini. Kherson è una delle prime città ad essere state occupate dai russi.

08:49 26 Mar

Putin firma una legge che dà status di veterani combattenti a chi partecipa alle operazioni in Ucraina

Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato una legge federale che garantisce lo status di veterani combattenti ai partecipanti alle operazioni militari del Paese in Ucraina e nel Donbass. La legge è stata pubblicata sul portale web ufficiale delle informazioni legali della Russia. 

08:36 26 Mar

MEDVEDEV: la Russia potrebbe usare armi nucleari in 4 casi

Il vice segretario del Consiglio di  sicurezza ed ex presidente russo Dmitry Medvedev ha detto che la Russia potrebbe usare armi nucleari in quattro casi. Li elenca la Pravda Ucriana, citando l'Agenzia di propaganda russa Rbc. Secondo Medvedev, la Russia potrebbe usare armi nucleari non solo se il suo territorio venisse direttamente colpito da armi analoghe, ma anche se queste fossero usate contro i suoi alleati. Il terzo caso in cui sarebbe possibile per Mosca ricorrere alla potenza atomica sussisterebbe di fronte a un'invasione delle infrastrutture critiche, a seguito della quale le forze di deterrenza  nucleare russe sarebbero paralizzate. Il quarto caso sarebbe infine  quello di un atto di aggressione contro la Russia o i suoi alleati, a  seguito del quale l'esistenza del paese fosse minacciata.

08:11 26 Mar

Kiev: continua la difesa della capitale, forze russe in difficoltà

Le forze ucraine hanno continuato a difendere la capitale Kiev dagli attacchi dei militari russi che incontrano difficoltà nel "mantenere il ritmo di combattimento necessario e raggiungere l'obiettivo finale della guerra". Così il  ministero della Difesa ucraino, citato dal Guardian, fotografa la situazione sui fronti di guerra nel paese. Le forze russe, secondo la stessa fonte, si trovano confrontate a sfide nella sostituzione del personale e dei rifornimenti, in parte a  causa delle sanzioni internazionali. L'attrezzatura russa versa in  cattive condizioni. Gli attacchi aerei delle forze russe sono tuttavia proseguiti. Nelle regioni di Donetsk e Luhansk, ha ancora reso noto la stessa fonte, le forze ucraine hanno distrutto otto carri armati russi, oltre ad aver abbattuto tre aerei e tre velivoli senza pilota.

07:29 26 Mar

Oms denuncia: attacchi a ospedali in Ucraina aumentano ogni giorno

Ci sono stati più di settanta distinti attacchi contro ospedali, ambulanze e medici in Ucraina, con un numero che aumenta "ogni giorno". Lo ha denunciato l'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms). Prendere di mira le strutture sanitarie - la denuncia - è diventato parte della strategia e delle tattiche della guerra moderna. Dal 24 febbraio, l'Oms ha esaminato e verificato 72 attacchi separati contro strutture sanitarie in Ucraina che hanno provocato almeno 71 morti e 37 feriti. La maggior parte ha danneggiato ospedali, trasporti sanitari e negozi di forniture, ma l'Oms ha anche registrato il "probabile" sequestro o detenzione di personale sanitario e pazienti.

06:17 26 Mar

Suonano sirene anti-aereo in diverse città

Le sirene anti-aereo sono tornate a suonare questa mattina in diverse città in Ucraina. Lo riferiscono media locali citati dalla Bbc. L'allarme è risuonato nella capitale Kiev e nelle città di Cherkasy e Kropyvnytskyi nel centro del Paese, a Zaporizhia e Dnipro nel sud-est, a Zhytomyr nell'est e a Kharkiv e Sumy nel nord-est.

04:20 26 Mar

Bbc: la Russia usa sempre di più droni senza piloti

La Russia ricorrerebbe sempre di più a droni senza pilota. Lo dice la Bbc citando l'ultimo aggiornamento dell'intelligence britannica. Stando al ministero britannico della difesa infatti "le robuste difese aeree ucraine hanno quasi certamente limitato il numero di voli con equipaggio che hanno attraversato le linee del fronte".
 

03:19 26 Mar

Russi annunciano passaggio a rublo in città occupata nella zona di Zaporiggia

I russi che hanno occupato la città di Tokmak, nella regione di Zaporiggia, hanno annunciato il passaggio forzato al rublo a partire dal 4 aprile. Lo fa sapere il Kyiv independent.

01:59 26 Mar

Circa 300 le vittime e 600 i sopravvissuti nell'attacco al teatro di Mariupol del 16 marzo

Sarebbero circa 600 le persone sopravvissute all'attacco al teatro di Mariupol del 16 marzo. Lo ha detto Petro Andriushchenko, consigliere del sindaco, sul suo canale Telegram. Sarebbero invece 300 le vittime,  persone che si trovavano ai piani superiori dell'edificio e nel retro del teatro.
 

01:14 26 Mar

Gran Bretagna invia cibo alle città assediate per 2,4 milioni di euro

Il governo britannico donerà cibo per due milioni di sterline (2,4 milioni di euro) all'Ucraina. Lo riferisce il ministro degli esteri del Regno Unito, Liz Truss. La donazione è una risposta alla richiesta del governo ucraino e includerà principalmente acqua e cibo non deperibile.

00:49 26 Mar

WSJ: verso nuove sanzioni Usa a fornitori russi della difesa

L'amministrazione Biden prepara nuove sanzioni contro Mosca: secondo il Wall Street Journal la prossima tornata di misure, che dovrebbe essere annunciata all'inizio della prossima settimana, riguarda le società russe che forniscono prodotti ai servizi militari e di intelligence, compresi i componenti a doppio uso - militare e civile - usati nella proliferazione della armi.

00:01 26 Mar

Intelligence Londra: sanzionata azienda russa di droni

Il Regno Unito ha sanzionato altre 65 persone fisiche o giuridiche per l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia. Fra queste, riporta l'intelligence britannica nel suo aggiornamento sulla guerra, c'à anche l'azienda Kronshtadt, attiva nel settore della Difesa e principale produttore del drone Orion e di altri aeromobili a pilotaggio remoto. Evidenziando che questi apparecchi sono ampiamente utilizzati dai russi in Ucraina, l'intelligence di Londra aggiunge che queste sanzioni danneggeranno il sistema industriale legato alla Difesa russa e Mosca avrà difficoltà a sostituire gli aeromobili a pilotaggio remoto persi nei combattimenti.